Monday, 16 September 2019 - 12:17
direttore responsabile Roberto De Nart

Martedì a Palazzo rosso riunione del consiglio comunale

Set 29th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

consiglio comunale massaroCon 25 punti all’ordine del giorno, si riunisce domani, martedì 30 settembre alle ore 15, il consiglio comunale di Belluno.

Ecco i punti che verranno trattati:

 

 

 

 

 

  1. Processo verbale del Consiglio Comunale del 30 giugno 2014 e processo verbale del Consiglio Comunale ‘8 agosto 2014 – Approvazione ai sensi dell’art. 56 del regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale;

  1. Art. 193 del D.LGS 18/08/2000 n. 267 – Verifica dello stato di attuazione dei programmi e riequilibrio generale di Bilancio – Provvedimenti conseguenti – Approvazione;

  1. Documento Unico di Programmazione relativo al triennio 2015/2017;

  1. Regolamento per la disciplina dell’Imposta Unica Comunale (IUC) – Componente T.A.R.I.: Tassa Rifiuti – Integrazione;

  1. Realizzazione della rotatoria tra la via Travazzoi e la Via Gregorio XVI. Approvazione progetto definitivo (anche ai fini della dichiarazione di P.U. – ex artt. 12 e 13 D.P.R. 327/2001 e dell’adozione della variante urbanistica ex art. 19 – comma 2, D.P.R. 327/2001 e 24, comma 1, L.R. n. 27/2003);

  1. S.U.A.P. per l’ampliamento del fabbricato adibito a struttura alberghiera denominata “Park Hotel Villa Carpenada” in località Mier, mediante la realizzazione di due corpi di fabbrica; il primo, separato dal fabbricato principale, a destinazione camere, locale piscina, palestra, centro benessere, magazzino, locali deposito e addetti; il secondo, a ridosso del fabbricato principale, a destinazione camere e servizi;

  1. Modifica destinazione specifica Z.T.O. F – art. 7 comma 6 della N.T.A. Del P.R.G. – ex Caserma Piave;

  1. Occupazione con ripetitore passivo di area comunale gravata da uso civico in localita’ monte Cimone (Bl) – mutamento temporaneo di destinazione per la stipula contratto di concessione in uso a titolo oneroso con Rai Way spa”;

  1. Mutamento temporaneo di destinazione per la costituzione di servitù di pista a titolo oneroso su terreni di Uso Civico in Località Nevegal a favore della Società Alpe del Nevegal SRL – Piste: “Le Erte parte bassa”, “Raccordo Coca Alta-Le Erte parte alta”, “Brigata Cadore”, “La Grava”, “Nuovo raccordo Brigata Cadore-Coca Alta” e “Raccordo Nevegal – Col dei Pez” – Revoca delibera C.C. n. 78 del 18/12/2013;

  1. Valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico attraverso il recupero e l’utilizzo area dismessa denominata ex Caserma Piave – Approvazione schemi di convenzione con i primi soggetti assegnatari degli immobili, per il recupero degli stessi ai sensi dell’art. 7 della NN.TT.A. del PRG vigente;

  1. Fondazione per l’Università e l’Alta Cultura in Provincia di Belluno – Determinazioni;

  1. Ordine del Giorno proposto dai Consiglieri Sergio Marchese e Andrea Lanari (Movimento 5 Stelle) e Fabio Da Re (Popolo della Libertà) relativo a Ponte sul Piave ed ottemperanza ad impegni precedentemente richiesti;

  1. Ordine del Giorno proposto dal Consigliere Roberto De Moliner a nome del Partito Democratico relativo all’elezione dei rappresentanti in Provincia;

  1. Interpellanza dei Consiglieri Claudia Bettiol, Mirco Costa, Irma Visalli, Roberto De Moliner (Partito Democratico) e Patrizia Burigo (Tutti per Belluno) relativa all’impiego di dipendenti pubblici a supporto logistico di manifestazioni pubbliche non organizzate direttamente dall’ Amministrazione Comunale;

  1. Interrogazione dei Consiglieri Claudia Bettiol, Mirco Costa, Irma Visalli, Roberto De Moliner (Partito Democratico) e Patrizia Burigo (Tutti per Belluno) relativa alla gestione della Biblioteca Comunale;

  1. Interrogazione del Consigliere Maria Cristina Zoleo (Intesa Dolomitica con Belluno) relativa all’incrocio pericoloso adiacente alle scuole elementari “Romolo Dal Mas” a Cavarzano;

  1. Interrogazione dei Consiglieri Patrizia Burigo (Tutti per Belluno) Mirco Costa, Roberto De Moliner, e Irma Visalli (Partito Democratico) relativa a Viale Giovanni Paolo I°/Via L. Cima a Cavarzano – Intervento di manutenzione;

  1. Interrogazione dei Consiglieri Irma Visalli, Roberto De Moliner (Partito Democratico) e Patrizia Burigo (Tutti per Belluno) relativa alle strade bianche;

  1. Interrogazione del Consigliere Fabio Da Re (Popolo della Libertà) relativa al progetto della residenza teatrale – Sottoscrizione convenzione con la Fondazione Teatri;

  1. Interrogazione del Consigliere Fabio Bristot (Insieme per Belluno-Città Futura) relativa alla manutenzione del verde pubblico comunale;

  1. Interrogazione dei Consiglieri Sergio Marchese e Andrea Lanari (Movimento 5 Stelle) relativa alle iniziative poste in atto dall’Amministrazione Comunale per identificare i fautori degli atti di inciviltà che portano al degrado della città e dei suoi monumenti;

  1. Interrogazione dei Consiglieri Sergio Marchese e Andrea Lanari (Movimento 5 Stelle) relativa al Decreto Governativo scuole belle e scuole nuove: risultati concreti nelle scuole di competenza del Comune di Belluno;

  1. Interrogazione dei Consiglieri Sergio Marchese e Andrea Lanari (Movimento 5 Stelle) relativa alla profilassi sanitaria praticata ai profughi ospitati nel Comune di Belluno;

  1. Interrogazione dei Consiglieri Sergio Marchese e Andrea Lanari (Movimento 5 Stelle) relativa alla trasparenza, l’informazione e la comunicazione della scadenza pagamento T.A.S.I;

  1. Interrogazione del Consigliere Fabio Da Re ( Popolo della Libertà) relativa all’utilizzo dell’area consortile in Via Gabelli di cui al FG 59 – mapp. 249.

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Relativamente al punto 22, faccio presente che oggi (29 settembre) alle ore 14,00, il telegiornale regionale ha trasmesso un servizio che ha messo a confronto i risultati nelle sette ‘aree vaste’ venete.
    Il Bellunese è tristemente in fondo alla classifica, non solo in termini assoluti, il che è logico, ma pure percentuali, il che è avvilente.
    Addirittura non c’è una scuola bellunese in relazione alle “scuole belle”.
    Staremo a vedere cosa riuscirà ad ottenere la futura amministrazione unitaria governata dalla Larese Filon.