13.9 C
Belluno
lunedì, Maggio 25, 2020
Home Prima Pagina In 1.500 a Cavarzano alla "4 passi sotto le stelle"

In 1.500 a Cavarzano alla “4 passi sotto le stelle”

4 passi - partenzaUn altro “botto” per la “4 passi sotto le stelle”. Dopo il successo del 2013, l’anno della rinascita che vide al via oltre 900 concorrenti, sabato sera, 27 settembre, a correre o camminare per le vie di Cavarzano si sono presentati in 1568. Un grande successo per “Vivi Cavarzano”, l‘associazione sorta lo scorso anno per portare vivacità e condivisione nel quartiere più popoloso della città. In tantissimi, dunque. Tra i protagonisti, con il pettorale numero 1, una delle gloria sportive di Cavarzano, quel Dino Tadello (oggi alle soglie dei sessant’anni) che è stato grande protagonista dell’atletica bellunese e che nel 1988 si laureò campione del mondo di corsa in montagna. E che sabato sera ha chiuso in scia ai primissimi.

A mettere tutti d’accordo è stata un delle speranze più concrete del mezzofondo italiano: Enrico Riccobon. Il talento dell’Athletic club Belluno, campione italiano Juniores  sui 1500 e azzurro ai Mondiali, ha impiegato poco meno di 15’ per percorrere i 5 chilometri del tracciato. Alle sue spalle Alberto De Riz e Mattia Solinas, mentre la gara femminile ha visto il successo di Valentina Lazzarin su Silvia Gavarretti e Valentina Fregona.

Podio maschile con l'Associazione Vivi Cavarzano
Podio maschile con l’Associazione Vivi Cavarzano

«Lo scorso anno mi imbattei per caso in una marea di gente che correva un sabato sera, quest’ano ho voluto esserci anche io – spiega Riccobon -. Per me è stato un buon allenamento ma la cosa più bella è  stato vedere i tanti bambini al via con tanto  impegno: un bello spot per l’atletica».
Al di là delle note agonistiche, la “4 passi sotto le stelle” è stata un’occasione per vivere Cavarzano. Il centro storico ha vissuto una serata di vivacità, con musica (Pdm e Gnr8), gastronomia (patate scusse, frittelle, pastin), divertimento. E’ stata anche l’opportunità per presentare due società sportive che gravitano sull’Oltrardo, il Cavarzano calcio e il rugby Belluno. Ad animare la vivacità anche tanti stand: l’Admo, l’Ail, il Sert e tanti altri. E poi l’attenzione verso i più piccoli e verso  il futuro: il ricavato della manifestazione, infatti, andrà a favore dell’asilo parrocchiale “don Mario Pasa”.

Podio femminile con Dino Tadello campione bellunese della cosa in montagna
Podio femminile con Dino Tadello campione bellunese della cosa in montagna

«Come già lo scorso anno, abbiamo vissuto una serata nella quale lo sport è stata un’occasione per riscoprire il piacere di incontrarsi  – spiegano Luigino Dal Molin e Daniele Colbertaldo, a nome del comitato Vivi Cavarzano” -. E’ stato bello vedere al via tanti ragazzi e tante famiglie, ognuno con il proprio passo. E’ stata una bellissima serata, resa possibile dalla disponibilità di tante persone e dal supporto di numerosi sponsor. Grazie davvero e arrivederci al 2015»!

Di seguito le graduatorie della “4 passi”.

Assoluta maschile: 1. Enrico Riccobon;  2. Alberto De Riz; 3. Mattia Solinas; 4. Leonardo Poser; 5. Alessio Fontana.

Assoluta femminile: 1. Valentina Lazzarin; 2. Silvia Gavarretti; 3. Valentina Fregona.

Medie maschile: 1. Francesco Laganà; 2. Danny Tazzara; 3. Dennis Cervo.

Medie femminile: 1. Valentina Fregona; 2. Alyssa D’Incà; 3. Marilena Rossa.

Elementari maschile: 1. Simone Barp; 2. Fabio Centelleghe; 3. Andrea Luca Bristot.

Elementari femminile: 1. Giorgia Zambon; 2. Angela Trevisson; 3. Giada Molinari.

Generale: 1. Enrico Riccobon;  2. Alberto De Riz; 3. Mattia Solinas; 4. Leonardo Poser; 5. Alessio Fontana; 6. Stefano Santomaso; 7. Andrea Budel; 8. Luca Schizzi; 9. Angelo Bianchet; 10. Daniele Dal Mas; 11. Enrico Candaten; 12. Bruno Mezzavilla; 13. Valentina Lazzarin; 14. Dino Tadello; 15. Fabrizio Vallero; 16. Nicola Cecchetto; 17. Silvia Gavarretti; 18. Marco De Prà; 19. Valentina Fregona; 20. Fabio De Bona; 21. Marco Fullin; 22. Anna Ferrazza; 23. Cesare Fregona; 24. Michele Vanzin; 25. Michele Barp; 26. Doris Antonio D’Incà; 27. Duilio Fontana; 28. Valentina Gavarretti; 29. Francesca Fontana; 30. Denis Dall’O’; 31. Claudio Bottegal; 32. Francesco Laganà; 33. Nico Donadio; 34. Claudia Moro; 35. Mirko De Bona; 36. Filippo Masocco; 37. Emanuela Zaetta; 38. Stefano Fontana; 39. Flavio Bino; 40. Roberto De Barba; 41. Luca Dal Borgo; 42. Leone Sartori; 43. Simone Barp; 44. Silvia Mariani; 45. Fabrizio Floridia; 46. Sonia Matten; 47. Alyssa D’Incà; 48. Marco Boito; 49. Michele De Pellegrin; 50. Elena Da Rold.

Share
- Advertisment -

Popolari

Frontale auto moto nella galleria del Vajont

E' successo nel pomeriggio di oggi, domenica 24 maggio, nella galleria che costeggia la diga del Vajont, nel Comune di Erto e Casso. Un motociclista...

Protezione civile del Veneto: ecco i numeri dell’emergenza covid-19

107.550 giornate/uomo di lavoro donate alla collettività, pari a un valore economico di 23.661.000 euro. Sono queste le straordinarie macrocifre che sintetizzano l’attività finora svolta...

Parte anche a Belluno il Progetto pomodoro

Venerdì 22 maggio, giornata internazionale dedicata alla biodiversità, ha ufficialmente preso il via un interessante progetto di sperimentazione e miglioramento genetico in campo del pomodoro anche...

Grave un anziano rinvenuto a Fastro di Arsié

Arsiè (BL), 24 - 05 - 20  - Attorno alle 8.30 la Centrale del 118 è stata allertata da alcuni passanti che avano rinvenuto...
Share