13.9 C
Belluno
martedì, 31 Marzo, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Analisi dello share di ascolto della seconda puntata dei sei documentari sulle...

Analisi dello share di ascolto della seconda puntata dei sei documentari sulle Dolomiti realizzati da Badaloni/Slanzi e andato in onda su Rai Storia

lettera“Messo per ora nel cassetto il sogno di comunicare le Dolomiti al grande pubblico Marcella Morandini ha puntato sul risultato della seconda puntata…”

Il secondo dei 6 documentari, realizzato con la collaborazione di Fausta Slanzi, è andato in onda sabato 20 settembre su Rai Storia dalle ore 19.23 fino alle ore 20.18.
E’ stato visto da 33.000 spettatori per lo share dello 0,19% (la media dell’ascolto dell’intera giornata del Canale è dello 0.50%). Il programa ha perso quindi 12.000 spettatori.
La maggior parte delle persone di cui ho raccolto la reazione alla mia prima nota sull’argomento, si è resa conto che la Fondazione ha messo in moto un’impresa nella quale guadagna solo Piero Badaloni. Si chiede, perché?
La Fondazione non solo è stata privata dei diritti dell’opera, ma è anche confinata in una esposizione mediatica insignificante per valore, anche in conseguenza della scelta sbagliata del Canale. Rai Storia infatti non ha il compito di raccontare il “sistema” delle Dolomiti e di spiegare
l’importanza che, per il futuro del territorio, potrebbe avere la World Heritage List. In questo quadro infine stona l’immagine del Giornalista che campeggia più volte, senza merito e titolo, durante il racconto della puntata.
E’ questo il format che la Fondazione ha scelto per la comunicazione degli obiettivi Unesco?
Mario Maffucci

Share
- Advertisment -

Popolari

A Paiane di Ponte nelle Alpi un progetto artistico triennale diretto dal maestro Vico Calabrò

In questi tempi solleviamo lo scudo contro il Covid-19, ma lo solleviamo anche a favore dell'arte e della bellezza, che ancora una volta "salverà...

Coronavirus. Donazzan: “Lavoratori senza ammortizzatori sociali, come gli educatori d’infanzia nelle Ipab”

Venezia, 31 marzo 2020 - Un assegno straordinario ad hoc, attingendo ai fondi della programmazione regionale Fse, per garantire una forma di ammortizzatore sociale...

Emergenza Coronavirus nelle case di riposo e nuovo piano della Regione. Cisl approva ma chiede impegno costante sulla sicurezza

Venezia-Mestre, 30 marzo 2020 - La tutela della salute e della sicurezza degli ospiti delle case di riposo e del personale che li assiste...

Emergenza Covid nelle case di riposo. 5 Stelle Veneto: “Zaia in ritardo su una situazione drammatica”

”Mentre in Veneto uno dei costi più alti del coronavirus lo stanno pagando gli ospiti delle case di riposo e gli operatori sanitari che...
Share