Wednesday, 18 September 2019 - 01:01
direttore responsabile Roberto De Nart

Un tavolo permanente sui fondi europei: la proposta di Forza Italia per l’economia bellunese. Gardini e Tognana a Belluno per illustrare i bandi

Set 20th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
tognana gardini da reCostituire un tavolo permanente con imprenditori, categorie e privati dove condividere proposte e progettualità da presentare in Europa e “aggredire” i fondi comunitari previsti dalla programmazione 2014-2020.  E’ questo l’obiettivo del coordinamento provinciale di Forza Italia di Belluno,  che ieri sera in sala Muccin a Belluno ha ospitato l’europarlamentare Elisabetta Gardini e Luca Tognana,  esperto in bandi comunitari.

“La partita sui fondi comunitari è cruciale per lo sviluppo di nuove iniziative sul nostro territorio”, ha detto il vice coordinatore di Forza Italia Fabio Da Re, introducendo i lavori di fronte a un pubblico numeroso e interessato ad agganciare le opportunità europee.
Gardini e Tognana, dal canto loro, hanno illustrato le linee della nuova fase 2014-2020,  sottolineando che i contributi comunitari premieranno in particolar modo le progettualità più innovative e calate sulle singole aree. “Questo significa che non ci saranno contributi a pioggia e che il territorio deve farsi trovare pronto con progetti convincenti”, sottolinea Da Re.
“Per questo come Forza Italia vogliamo metterci a disposizione dei diversi soggetti della provincia. Il sostegno di Gardini è per noi importantissimo”, sottolinea Da Re. “Dobbiamo essere operativi fin da subito e istituire dei tavoli di confronto sulle varie tematiche, dell’agricoltura al turismo passando per la ricerca e le energie”.
Pieno appoggio arriva dal senatore di Forza Italia Giovanni Piccoli,  promotore dell’incontro: “Sono convinto che si continui a parlare troppo poco di questa stagione programmatoria.  In un momento di forti difficoltà delle casse pubbliche, le opportunità europee sono tra le poche che potranno essere colte da qui ai prossimi anni. Ora tocca al Bellunese e ai bellunesi intraprendere un percorso di innovazione e condivisione”.

Share

Comments are closed.