Monday, 16 September 2019 - 12:45
direttore responsabile Roberto De Nart

Bridge Xtreme Festival 2014: le scuse degli organizzatori per la foto taroccata. Calo di presenze, Il 70% da fuori Regione e dall’estero

Set 16th, 2014 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Cronaca/Politica, Prima Pagina

ponte alpini xtreme bridge festivalSi è conclusa la seconda edizione del Bridge Xtreme Festival: musica elettronica e action sport su un ponte a Belluno.
Il Bridge Xtreme Festival chiude la sua seconda edizione. Lo staff degli Xtreme Festival e bellunolanotte ringrazia tutti coloro che hanno partecipato e sostenuto il progetto che ha portato anche quest’anno nella città di Belluno, action sport e musica al di sopra del Ponte degli Alpini oltre che turisti provenienti da fuori Regione e dalle Nazioni limitrofe.
Un’edizione un po’ in sordina ma in linea con le attese dell’organizzazione che è consapevole delle difficoltà di proporre un festival ancora innovativo per la città di Belluno e che richiede tempo per comunicare le sue potenzialità anche al di fuori dei confini regionali dove invece tali eventi sono ricercati dal pubblico. Da subito comunque una nota positiva: ”Il 70% dei partecipanti è stato da fuori Regione e dagli stati esteri limitrofi come: Svizzera, Slovenia, Croazia.”

stefano casagrandeUna strategia di comunicazione vincente, così afferma Stefano Casagrande, presidente di bellunolanotte: ”Siamo coscienti che la macchina organizzativa è partita in ritardo nell’organizzare il festival ma le decisioni prese sono state molto più oculate e mirate a interessare un pubblico fuori Regione. I frutti sono positivi e ci proponiamo di continuare su questa strada”.

Una giornata iniziata la mattina presto quando i diversi staff compartecipi dell’iniziativa hanno iniziato ad allestire il villaggio sportivo sotto al ponte nei pressi del Palasport, pronto e operativo per le 11.00 quando l’Xtreme Village ha aperto i battenti. Il team di arrampicata sportiva
PartyBLock ha permesso ai partecipanti di scalare in tutta sicurezza sulla palestra di arrampicata montata per l’occasione e brandizzata La Sportiva, partner della manifestazione che ha anche fornito le nuove calzature in test. Numerosi chioschi a fare da contorno in gestione allo staff del Bistro Bembo di Belluno e il pizza-tir dei Paonazzi direttamente dal locale Cikketteria di Feltre con i pizzaioli provenienti dell’Accademia Italiana Pizza. RedBull partecipe del Bridge Xtreme Festival con allestimenti e le nuove bevande energetiche. Ancora il team di Alleghe Funivie che ha permesso ai turisti un salto da oltre 10m di altezza sul materassone gonfiabile. Presente anche Motorsport con le vetture Mini, e la possibilità per il pubblico di testare le automobili.
Action sport e musica per l’intero pomeriggio che però ha dovuto fare i conti con la pioggia che ha di certo limitato l’afflusso di gente. Si sono esibiti Simone Locati b2b Sam Artist, la crew storica di bellunolanotte con Omar B., Relow e i Lipstick Guys del Glory Hole – Karma Club.
Alle ore 19.00 tutto era pronto sul ponte. Impianti audio e luci montati in tempi record, aree chioschi, backstage allestiti. La sicurezza ha ben gestito la folla crescente nel corso della serata e nessuna emergenza ha distratto il pubblico dalla musica elettronica dei dj e producer internazionali ospitati per la seconda edizione del Bridge Xtreme Festival: Jesus Love Records, Newmanhere, gizA, Hollen, Mario Ochoa, Format:B. Alle ore 24 la musica cessava di suonare. Pronte le navette che hanno trasportato gli ospiti presso la discoteca Paradiso di Sedico per continuare a ballare la musica elettronica fino alle prime luci del mattino. Nel frattempo il Ponte degli Alpini veniva riaperto al traffico. Nessun intoppo, tutto è filato liscio.
Bloccare un ponte ha indubbiamente intensificato il traffico per due/tre ore ma nulla di grave è successo. Lo staff degli Xtreme Festival ha gestito correttamente tutte le fasi di chiusura del ponte, pulizia e successiva riapertura. Molti i cartelli per segnalare ai clienti le vie di accesso e uscita. La segnaletica stradale invece non era in onere all’organizzazione.
Non si tratta solo di “ballare su un ponte”, gli Xtreme Festival sono un concept di festival con una finalità ben precisa; fare turismo. Un turismo musicale che già oggi sposta ogni anno centinaia di migliaia di persone in tutta Europa e nel Mondo con eventi che durano anche due o tre giorni, creando nei luoghi che li ospitano indotti importanti, contribuendo alla loro economia. Investire in tali festival porterà negli anni flussi sempre maggiori di turisti attirati da un concept innovativo di divertimento e affascinati dalla proposta turistica che siamo sicuri Belluno sarà in grado di strutturare. Siamo coscienti che eventi come questi portano malumori – ad oggi però solo da una piccola parte di “conservatori” spesso guidati da chi ha interessi più sottili.
Considerando quindi una programmazione di eventi futuri da noi già pianificata, prima di iniziare a lavorare preferiamo sederci con il Comune di Belluno che ringraziamo per il sostegno logistico fin d’ora accordatoci, per verificare con loro l’interesse nel portare avanti manifestazioni di cui il Bridge Xtreme Festival ne è precursore.
L’Organizzazione degli Xtreme Festival deve scusarsi per l’immagine fotografica comparsa per meno di 24 ore sulla pagina facebook del Briddge Xtreme Festival subito cancellata dal reparto comunicazione. L’immagine era stata ritoccata da uno dei fotografi ingaggiati senza aver
concordato con noi tali modifiche. Le scuse anche da parte del fotografo sono arrivate poco dopo l’articolo in prima pagina di una testata locale. Ringraziamo comunque per l’attenzione e lo spazio a noi dedicato.
Lo staff degli Xtreme Festival e di bellunolanotte ringrazia tutti coloro che hanno aiutato alla realizzazione del Bridge Xtreme Festival e già vi invita a rimanere in contatto tramite il canale web e facebook non solo per la messa online delle immagini e video ufficiali della giornata ma anche per prenotare il proprio posto alle future edizioni.

Share

Comments are closed.