13.9 C
Belluno
martedì, 31 Marzo, 2020
Home Meteo, natura, ambiente, animali Ritorna l'orso Madi in Alpago

Ritorna l’orso Madi in Alpago

orso-leggerissimaProsegue il monitoraggio dei grandi carnivori in provincia di Belluno. Agenti del Corpo forestale dello Stato e della Polizia provinciale sono impegnati nella raccolta dei segni di presenza. Le indagini genetiche di ultima generazione consentono di classificare individualmente i soggetti attraverso il semplice esame del pelo o di altro reperto organico, purchè raccolto secondo le procedure standardizzate.

Sono pervenuti oggi dall’ISPRA i risultati dei campioni prelevati il 20 agosto presso la malga Palantina, in comune di Tambre. Appartengono all’orso Gen 18, meglio conosciuto come l’orso Madi, un maschio di circa 4 anni di origine slovena radiocollarato il 20 maggio 2013 in provincia di Udine dai tecnici dell’università di Udine. Gen 18, dopo aver stazionato in Friuli, era entrato in provincia di Belluno nell’aprile 2014 girovagando per l’Alpago, poi si era spostato in provincia di Treviso per ritornare in Alpago in maggio, dove il collare ha smesso di trasmettere. Da allora non si erano più avute notizie. La cosa aveva lasciato supporre diverse ipotesi, in quanto il radiocollare aveva trasmesso circa metà delle localizzazioni programmate prima dell’esaurimento delle batterie.

Con il recente accertamento l’orso Madi ha dimostrato di essere vivo e vegeto e presente in Alpago, al pari dell’altro orso Gen 15, un maschio di origine slovena identificato per la prima volta nella foresta di Tarvisio nell’anno 2010, i cui ultimi reperti sono stati campionati sul Col Mat, in comune di Pieve d’Alpago, il 25 luglio 2014.

Share
- Advertisment -

Popolari

A Paiane di Ponte nelle Alpi un progetto artistico triennale diretto dal maestro Vico Calabrò

In questi tempi solleviamo lo scudo contro il Covid-19, ma lo solleviamo anche a favore dell'arte e della bellezza, che ancora una volta "salverà...

Coronavirus. Donazzan: “Lavoratori senza ammortizzatori sociali, come gli educatori d’infanzia nelle Ipab”

Venezia, 31 marzo 2020 - Un assegno straordinario ad hoc, attingendo ai fondi della programmazione regionale Fse, per garantire una forma di ammortizzatore sociale...

Emergenza Coronavirus nelle case di riposo e nuovo piano della Regione. Cisl approva ma chiede impegno costante sulla sicurezza

Venezia-Mestre, 30 marzo 2020 - La tutela della salute e della sicurezza degli ospiti delle case di riposo e del personale che li assiste...

Emergenza Covid nelle case di riposo. 5 Stelle Veneto: “Zaia in ritardo su una situazione drammatica”

”Mentre in Veneto uno dei costi più alti del coronavirus lo stanno pagando gli ospiti delle case di riposo e gli operatori sanitari che...
Share