Wednesday, 18 September 2019 - 01:01
direttore responsabile Roberto De Nart

Gabelli estate: il duo Zanchini-Scalabrin in concerto giovedì all’Archivio di Stato di Belluno

Set 9th, 2014 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

Giovedì 11 settembre, con ingresso libero ed inizio alle ore 18:00, si terrà il secondo appuntamento musicale del ciclo “Gabelli estate”, organizzato dall’Associazione “Cittadini per il recupero della Gabelli” presieduta da Marco Rossato,  che vedrà sul palco dell’ex chiesa di Santa Maria dei Battuti il duo Simone Zanchini (fisarmonica) e Roberto Scalabrin (clarinetti e voce recitante).

Archivio di Stato

Archivio di Stato

Torna quindi all’Archivio di Stato l’ “armata Gabelli” come l’ebbe a definire, alla fine del concerto di giovedì scorso, proprio Scalabrin dal palco da cui lo stesso maestro presentò, tra narrazione e lirica, l’idea di scuola di Pierina Boranga. Il tutto a coronamento di un’adesione personale alle finalità dell’Associazione bellunese che lavora per il recupero della scuola elementare Gabelli.

Il prossimo appuntamento dell’11 è intitolato “Ieri – Oggi – Domani” e vedrà i due musicisti in una nuova passeggiata in musica “tra mantice e soffio… chissà dove ci porta il ” vento “”, con l’esecuzione di brani originali, arricchita dai testi di Roberto Scalabrin e dalle poesie di Biagio Marin, Tonino Guerra ed Ernesto Calzavara.

 

 Brevi note sui musicisti

 

Simone Zanchini – fisarmonica

Diplomato con lode in fisarmonica classica al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, Zanchini è uno strumentista eclettico ed esercita un’intensa attività concertistica con gruppi di svariata estrazione musicale (improvvisazione, musica contemporanea, jazz, classica ).

Fisarmonicista tra i più interessanti e innovativi del panorama internazionale, la sua ricerca si muove tra i confini della musica contemporanea, acustica ed elettronica, la sperimentazione sonora, le contaminazioni extracolte … sfociando in un personalissimo approccio alla materia improvvisativa.

Ha suonato in numerosi festival e rassegne in Italia (Clusone Jazz, Umbria Jazz, Tivoli Jazz, Time in Jazz -Berchidda, Sant’Anna Arresi, Barga Jazz, Mara Jazz, Jazz in’it – Vignola, Ravenna Festival, Rossini Opera Festival, Siena Jazz, Rumori Mediterranei -Roccella Jonica,…) e nei più importanti festival internazionali (Francia, Austria, Germania, Inghilterra, Olanda, Svezia, Danimarca, Finlandia, Slovenia, Croazia, Macedonia, Spagna, Inghilterra, Russia, Tunisia, Libano, India, Giappone ecc. ).

Vanta collaborazioni con molti musicisti di fama internazionale.

Collabora stabilmente con i Solisti dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, con cui compie regolarmente tournée in ogni parte del mondo.

Insegna fisarmonica jazz presso il dipartimento jazz del conservatorio Gioacchino Rossini di Pesaro.

 

 

Roberto Scalabrin – clarinetto

Diplomato brillantemente al Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia, ha successivamente seguito i corsi tenuti a Vienna dal M° Alfred Prinz.

I° clarinetto dal 1984 al 2008 presso l’Orchestra Filarmonia Veneta, ha collaborato con orchestre e gruppi autorevoli quali I Solisti Veneti, l’Orchestra da Camera di Padova, il Teatro G. Verdi di Trieste, il Teatro La Fenice di Venezia, Mithelleuropha Orchestra, l’Orchestra Toscanini di Parma, la Società Filarmonia, l’Orchestra del Friuli Venezia Giulia.

Particolarmente rilevante l’attività svolta come primo clarinetto al Teatro e della Filarmonica della Scala di Milano, comprese tournée in Spagna, Russia, Germania, Brasile, Argentina, Svizzera, Lituania, Il Cairo sotto la guida del M° Riccardo Muti.

Con i Solisti Veneti, l’Orchestra da Camera di Padova, la Filarmonia Veneta e con le prime parti del Teatro La Fenice, ha partecipato a numerose incisioni discografiche ( Mercadante, Rolla, Malipiero, Respighi, Beethoven, Hindemith ).

 

Share

Comments are closed.