Wednesday, 18 September 2019 - 01:00
direttore responsabile Roberto De Nart

Un musicista per guidare l’orchestra: Duilio Maggis alla presidenza dell’Associazione diabetici bellunese

Set 8th, 2014 | By | Category: Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni
Duilio Maggis

Duilio Maggis

Sabato 06 settembre a Belluno è stato eletto il nuovo consiglio direttivo dell’Associazione diabetici Bellunese per il triennio 2014-2017.

Il ruolo della Presidenza spetterà a Duilio Maggis, musicista di Lentiai del 1945. Sarà lui a guidare l’orchestra del consiglio direttivo che sarà composta da alcune persone dell’organo amministrativo precedente e da new entry: Marcella Zambelli, Isabella Stefani, Giovanna Calabrò, Elisa Casanova, Luigi Iannotta, Elio Alchini, Fabio De Zorzi, Tomas De Martin Deppo.

Il consiglio direttivo dell’associazione è rappresentativo di quasi tutto il territorio bellunese e delle varie tipologie di diabete. Inoltre l’assemblea dei soci ha votato le linee programmatiche 2014-2017 le quali verranno messe in atto nei prossimi mesi e anni. Congressi, brochure, ripristino commissione diabete con l’ULS1, progetto scuola, questi alcuni dei punti delle linee programmatiche Informare, collaborare, crescere, votate all’unanimità dall’assemblea dei soci. Ogni consigliere avrà il suo compito da portare avanti a chi i rapporti con i soci a chi la responsabilità della parte economica a chi i rapporti con enti pubblici e privati.  “Sono soddisfatto della squadra che mi sosterrà – ha detto il neo presidente Maggis – e cercherò di portare avanti il programma votato nel migliore dei modi”.

Informare, collaborare, crescere Linee programmatiche ADB 2014-2017

Prevedere una campagna soci su tutto il territorio bellunese. In 3 anni di attività siamo arrivati a circa 65 soci. L’obiettivo è quello di raggiungere almeno 150 soci nei prossimi anni. Azioni: coinvolgere nuovamente diabetologi, infermieri e prevedere dépliant presso farmacie e parafarmacie. Prevedere delle card per i soci con la quale accedere a delle convenzioni. Creare dépliant, card, brochure informative, ecc.

Chiudere delle convenzioni per i soci (sconti da avere presentando la CARD ADB), presso farmacie e parafarmacie, associazioni sportive e palestre/piscine, podologi e centri benessere, alimentari di nicchia per prodotti salutari o Bio, pizzerie e ristoranti, ecc.

CONGRESSI E CORSI

Organizzare due congressi per l’anno 2015. Le idee momentaneamente in campo sono le seguenti:

  1. una giornata sulle complicanze del diabete. Periodo: primavera 2015. Il titolo del meeting potrebbe essere:

“…NON PARLIAMO SOLO DI DIABETE”

In questo congresso, da fare a Belluno, si dovranno invitare dei medici specialisti di spessore, per coinvolgere le persone diabetiche ed anche il personale sanitario. Parlare delle complicanze del diabete che possono sorgere con una cattiva gestione di esso.

  1. una giornata sull’accettazione della malattia. Il titolo potrebbe essere:

“IL DIABETE CON IL SORRISO”

oppure “IL DIABETE A COLORI” con la partecipazione di sportivi, attori, cantanti, personaggi di spicco, ma diabetici, musica e balli, giochi, esperienze di vita, libri, film, ecc. ecc. Periodo: autunno 2015. Una giornata per coinvolgere tutta la gente e far capire loro cosa vuol dire il diabete, che il diabete lo si può affrontare e gestire, e se lo si fa con un sorriso , la cosa diventa molto più facile. Chi ha il diabete ce la può fare lo stesso.

I corsi da prevedere nei prossimi mesi sono di cucina con conta CHO, nordic walking o yoga, progettare un corso annuale per diabetici guida nell’ULSS1 in collaborazione con i centri diabetologici.

INFORMAZIONI AI SOCI E FAMIGLIARI

Informare le persone sulla legislazione vigente, sulle cose che una persona diabetica può o non può richiedere o fare. Informare su come fare un rinnovo patente, l’invalidità civile, legge 69/99 e 104/92 ( per es. la legge 104 da agevolazioni su acquisto di IPAD,ecc.), oppure come fare per iscriversi alle liste speciali del lavoro nelle categorie protette. Informare se esistono contributi per famiglie con figli minorenni diabetici. Azioni: creare un giornalino od una brochure per i soci, iscrivere tutti i soci , gratuitamente, al giornale MODUS.

PROGETTO SCUOLA

Individuare alcuni progetti per coinvolgere scuole e famiglie, insegnanti e personale addetto all’istruzione. Portare a conoscenza bambini, adolescenti e adulti, di che cosa è il diabete e di come si può aiutare a crescere insieme ad un compagno di scuola diabetico con piccole azioni quotidiane.

RIPRISTINO COMMISSIONE “ex art.12 comma 2 della L.R. 24/2011 “norme per la prevenzione, la diagnosi e la cura del diabete mellito nell’età adulta e pediatrica”

Entro la fine dell’anno riprendere i contatti con l’ULSS1 per ripristinare la commissione composta anche da due rappresentanti dell’ADB. Trovare una accordo per incontrarsi almeno 1 o 2 volte l’anno (alcuni temi da portare alla discussione: collaborazione fra Ulss2 e Ulss1 per quanto riguarda i giovani diabetici, l’acquisto dei retinografi per i 3 centri diabetologici, conta dei CHO da parte dei dietisti e dietologi, rapporto diabetologi-medici di base, i corsi di cucina e noric walking, corsi diabetici guida. Ecc.)

GIORNATA MONDIALE DEL DIABETE

Periodo: 14 novembre. Richiedere che tutti i centri, anche periferici, dell’ULSS1, rimangano aperti per la prova gratuita della glicemia e della pressione arteriosa. Coinvolgere anche le farmacie.

COORDINAMENTO ASSOCIAZIONI DIABETICI DEL VENETO

Continuare la collaborazione con il Coordinamento regionale delle associazioni diabetiche nella persona del sig. Franchin Giovanni. Partecipare ad incontri a livello regionale e nazionale per conoscere i protocolli sanitari e le linee guida delle ditte farmaceutiche.

MODIFICA STATUTO

Diminuzione dei componenti del direttivo viste le difficoltà trovare per il rinnovo delle cariche. Inserire un articolo sulle convenzioni con le ULSS. Procedura più snella per l’esclusione di un socio non adempiente ai propri doveri.

Il direttivo che si costituirà sarà composta da persone che rappresentano tutto il territorio bellunese ed è rappresentativo di tutti i tipi di diabete. Composto da persone con tanta voglia di crescere insieme a Voi coinvolgendo sempre più persone. Con noi ti sentirai meno solo e avrai accanto sempre qualcuno disposto ad ascoltarti.

Share

Comments are closed.