Sunday, 15 September 2019 - 22:11
direttore responsabile Roberto De Nart

Ultima domenica d’agosto: numerosi interventi del Suem e Soccorso alpino

Ago 31st, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

soccorso alpinoBelluno, 31-08-14 Questa mattina alle 11.15 il 118 è stato allertato dalla moglie di un cercatore di funghi che, scivolato in un bosco in Val Visdende, tra i comuni di Santo Stefano di Cadore e San Pietro di Cadore, si era infortunato a una caviglia. In suo aiuto è stata inviata l’ambulanza dei vigili del fuoco e una squadra del Soccorso alpino della Val Comelico e del Sagf. Raggiunto poco distante dalla strada, P.F., 53 anni, di Martellago (VE), è stato accompagnato all’ospedale.

Alle 12.20 è arrivata la chiamata per un’escursionista caduta per 6-7 metri dal sentiero, all’uscita delle Gallerie del Lagazuoi. Poiché non c’era visibilità sufficiente per l’intervento dell’elicottero, sono partite a piedi le squadre del Soccorso alpino di Cortina e i militari del Sagf. Dopo aver prestato le prime cure all’infortunata la hanno trasportata in barella per un centinaio di metri in un punto dove l’eliambulanza del Suem di Pieve di Cadore, non appena si è aperto un varco nella nebbia, è potuta arrivare. Imbarcata con un verricello, S.T., 48 anni, di Siena, è stata portata all’ospedale di Belluno, con un sospetto trauma cranico.

Un incidente si è poi verificato sulla ferrata del Paterno, in comune di Auronzo, dove una persona è caduta per 5 metri, finendo in un canalino sottostante. Gli amici la hanno raggiunta e hanno contattato il Suem, che, attorno a mezzogiorno e mezza, ha fatto partire le squadre del Soccorso alpino di Auronzo perché, anche in questo caso, le nuvole basse ostacolavano il volo. Quando le condizioni sono migliorate, l’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano è riuscito a recuperare la persona infortunata e a trasportarla all’ospedale di Brunico.

Poco prima delle 13, il Soccorso alpino di San Vito di Cadore è invece intervenuto nel comune di Borca di Cadore, in località Villanova, per un probabile trauma alla caviglia in seguito a una caduta. Dopo aver individuato la donna in difficoltà, S.A., 61 anni, di Bologna, i soccorritori l’hanno accompagnata fino all’ambulanza diretta all’ospedale di Pieve di Cadore.

Share

Comments are closed.