Tuesday, 17 September 2019 - 16:51
direttore responsabile Roberto De Nart

“Mi toccherà ballare. L’ultimo principe di Trabia” martedì all’Hotel de la Poste di Cortina

Ago 25th, 2014 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

hotel de la poste cortinaA sessant’anni dalla tragica fine dell’eccentrico Raimondo Lanza Branciforte principe di Trabia, la figlia Raimonda e la nipote Ottavia ricostruiscono il passato immenso e contraddittorio di questa fascinosa figura in Mi toccherà ballare. L’ultimo principe di Trabia (Feltrinelli). Raimonda Lanza di Trabia e Ottavia Casagrande saranno protagoniste del prossimo appuntamento di Una Montagna di Libri, la rassegna di incontri con l’Autore di Cortina d’Ampezzo. Appuntamento martedì 26 agosto 2014, alle ore 18, presso l’ Hotel de la Poste di Cortina. Introduce Beppe Gioia.

RAIMONDA LANZA DI TRABIA vive a Moncalieri, dove si prende cura del suo giardino. È appassionata di pesca alla mosca.

OTTAVIA CASAGRANDE figlia di Raimonda, è regista teatrale. Ha studiato al Goldsmiths College di Londra, conseguendo un BA (Hons) in Drama and Theatre Arts. Ha lavorato in Italia, Gran Bretagna, Francia e Russia. Insegna all’Università di Bergamo.

IL LIBRO. Aggettivi come “stravagante”, “eccentrico”, ed espressioni come “fuori dai canoni”, “sopra le righe” trasmettono solo in parte la vertigine, la passione, la furia con cui Raimondo Lanza Branciforte principe di Trabia, appartenente a una delle più antiche, nobili e facoltose famiglie di Sicilia, ha preso a morsi i suoi trentanove anni (1915-1954): combatte in Spagna, è compromesso con i fascisti ma poi aiuta i partigiani, caccia la tigre, dalla vasca da bagno della sua suite all’Hotel Gallia di Milano compra e vende calciatori, si batte a duello, partecipa a corse automobilistiche, organizza feste da mille e una notte; è amico dello scià di Persia e di Tomasi di Lampedusa, di Aristotele Onassis e di Luchino Visconti, di Gianni Agnelli e di Robert Capa; ama Susanna Agnelli, Edda Ciano, Rita Hayworth e infine sposa Olga Villi. A sessant’anni dalla sua tragica fine, è la figlia Raimonda – insieme alla nipote Ottavia – a scavare nel passato di quest’uomo fascinoso e scapestrato, vorace ed eccessivo, che ha sublimato un’incontenibile angoscia di morte in un’altrettanto incontenibile bramosia di vita.

L’appuntamento con Raimonda Lanza di Trabia e Ottavia Casagrande è quindi per martedì 26 agosto 2014, alle ore 18, presso l’ Hotel de la Poste di Cortina d’Ampezzo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Share

Comments are closed.