Monday, 16 September 2019 - 00:30
direttore responsabile Roberto De Nart

Domenica al Miramonti una conversazione su “Cari antichi vicini e lontani” con Michele Mirabella

Ago 15th, 2014 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Cortina d’Ampezzo. Nessuno meglio degli antichi riesce a spiegarci il mondo di oggi. Michele Mirabella affronterà  il mito di Ulisse e Telemaco in Cari antichi. Vicini e lontani. E Mirabella sarà protagonista del prossimo appuntamento di Una Montagna di Libri, la rassegna di incontri con l’Autore di Cortina d’Ampezzo. Appuntamento domenica 17 agosto 2014, alle ore 21.30, presso ilMiramonti Majestic Grand Hotel di Cortina.

miramonti cortinaUn servizio navetta collegherà l’hotel con Piazza Roma, in centro a Cortina.

 

MICHELE MIRABELLA pugliese di Bitonto, è regista, autore e attore di teatro, radio, cinema e televisione (fra i suoi programmi ricordiamo “Elisir”, “Cominciamo bene”, “Amor Roma” e “Apprescindere”). Docente universitario, giornalista e saggista, ha pubblicato Fare teatroLa lunga vita di ElisirLa più bella del villaggioLo spettatore vitruviano, Cantami o mouse e alcuni racconti.

L’INCONTRO. «In Europa c’è una generazione nuova, la generazione Telemaco», ha detto Matteo Renzi. Michele Mirabella suggerisce di riflettere: «Telemaco – ragiona il giornalista e scrittore, con la consueta verve – è una figura un po’ insulsa, è l’uomo privo di prospettiva del futuro, sospeso com’è nell’attesa. Non riesce neanche a rabberciare la memoria di suo padre, e non riesce a convincere gli Itacesi che sarà il re». Se Europa deve essere, secondo Mirabella, non può che essere quella di Ulisse, Odisseo, il re che ritorna. Gli antichi insomma siamo noi, come ha notato Luciano Canfora. «O per lo meno dovremmo esserlo».

 

L’appuntamento con Michele Mirabella è quindi per domenica 17 agosto 2014, alle ore 21.30, presso il Miramonti Majestic Grand Hotel di Cortina d’Ampezzo. Una navetta gratuita farà la spola tra l’Hotel e Piazza Roma, in centro a Cortina. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Share

Comments are closed.