Saturday, 21 September 2019 - 03:05
direttore responsabile Roberto De Nart

Economia bellunese e maltempo. Bond: “Credito agevolato alle aziende colpite dal maltempo dell’inverno scorso. Contributi fino a 20mila euro alle start-up

Ago 14th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Lavoro, Economia, Turismo, Prima Pagina

 

Dario Bond, consigliere regionale Pdl

Dario Bond, consigliere regionale Pdl

Buone notizie da Venezia per le imprese bellunesi. La giunta regionale del Veneto ha infatti esteso gli strumenti della legge 18 del 94 (il cosidetto Fondo di Rotazione per la provincia di Belluno) anche alle aziende che hanno avuto problemi di liquidità a seguito del maltempo dell’inverno scorso. 
Parla di “ossigeno” il consigliere regionale di Forza Italia per il Veneto Dario Bond, padre materiale della misura, introdotta con apposito emendamento nella Finanziaria regionale del 2014 con il pieno appoggio dell’assessore regionale alle attività produttive Maria Luisa Coppola. “E’ una svolta epocale: con questo provvedimento si sancisce la possibilità per le imprese bellunesi di accedere al credito agevolato anche per problemi finanziari. E’ un principio sul quale continuare a lavorare visto l’anno orribile che sta vivendo la provincia di Belluno, in particolare le imprese turistiche”, rimarca Bond.


Finora la legge regionale 18 prevedeva diverse forme di credito agevolato destinato alle imprese della Provincia di Belluno, in particolare l’acquisto di terreni, l’acquisizione di stabilimenti, l’acquisto di arredi, macchinari e attrezzature di elevato contenuto tecnologico, l’acquisizione di programmi e tecnologie telematiche e informatiche delle attività d’impresa e la realizzazione di strutture e impianti con finalità di salvaguardia dell’ambiente e della sicurezza nei luoghi di lavoro, in connessione con l’attività delle imprese. «Con questo provvedimento di giunta si fa un passo: gli aiuti saranno erogati anche sul fronte finanziario e non soltanto strutturale. Le aziende che nell’inverno scorso hanno subito danni possono cominciare a farsi avanti», rimarca Bond. “I finanziamenti potranno essere richiesti anche da quegli imprenditori che hanno avuto difficoltà di cassa per pagare il personale e i tanti costi fissi che caratterizzano l’attività d’impresa”.
E sempre la giunta ha approvato anche un’altra misura a sostegno dell’impresa made in Belluno: “Sempre a seguito di un apposito emendamento presentato in Finanziaria dall’assessore Coppola con il mio sostegno, abbiamo recuperato 500 mila euro per le start-up del Bellunese. Questo significa che, all’interno dei meccanismi della legge 18, le start-up  potranno accedere a finanziamenti misti che comprendono una quota di contributo a fondo perduto fino a 20 mila euro”, illustra con soddisfazione Bond.
“Si tratta di misure estremamente operative, che vanno applicate sul territorio e implementate in futuro”, sottolinea Bond. “Non posso poi non ringraziare l’assessore Coppola e i suoi uffici per l’ottimo lavoro svolto”.

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Probabilmente ad alcune imprese serviranno solamente a pagare le bollette Bim-Gsp.