Tuesday, 17 September 2019 - 17:25
direttore responsabile Roberto De Nart

Venerdì ore 21.30 al Miramonti di Cortina incontro con Roberta Gallego autrice di “Doppia ombra, storia di una Procura imperfetta”

Ago 13th, 2014 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

La rassegna letteraria Una montagna di libri – Incontri con l’autore, prosegue venerdì 15 agosto 2014 alle ore 21:30 al Miramonti Majestic Grand Hotel  di Cortina d’’Ampezzo. Dove si terrà l’incontro con Roberta Gallego, magistrato e scrittrice, che presenta il libro “Doppia ombra Storia di una Procura imperfetta”. Introduce Andrea Cecchella.

Roberta Gallego

Roberta Gallego

Il sostituto procuratore Alvise Guarnieri e il suo team affrontano il mistero di un delitto consumato nell’’alta società: un noto farmacista è stato trovato cadavere nella propria villa saccheggiata. Apparentemente il crimine sembra di facile interpretazione, il corpo torturato e mutilato, gli ambienti depredati con feroce determinazione, un caso analogo avvenuto poche settimane prima sull’’altra sponda del lago. Ma Guarnieri è convinto che spesso le apparenze ingannino, e così l’indagine si addentra fra ombre e misteri della vita della vittima, per rivelare una ragnatela gotica di relazioni inconfessabili e drammatici abbagli. Nell’’ambiente naturalmente accidentato della Procura di Ardese, Gallego ambienta la seconda puntata di una storia in cui si affacciano animali esotici ed animali umani, in un ritratto d’ambiente di quotidiana giustizia, spesso fraintesa, sempre presente nell’’orizzonte sfocato dei buoni propositi e delle decisioni sbagliate.

Roberta Gallego magistrato, è nata a Treviso. Ha esordito nel 2013 con la pubblicazione di “Quota 33”, col quale ha inaugurato la serie dedicata alle “Storie di una procura imperfetta”.

 

UNA MONTAGNA DI LIBRI

INCONTRI CON L’AUTORE – X Edizione – Cortina d’Ampezzo – Estate 2014

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Ho letto i due romanzi della Gallego e devo dire subito che trovo molto originale e avvincente la sua scrittura. Conoscendo l’ambiente, devo dire, anche, che la Gallego ha rappresentato con grande veridicità personaggi e fatti, lasciando spazio alla fantasia e alla psicologia.