Saturday, 21 September 2019 - 02:34
direttore responsabile Roberto De Nart

Nubifragio nel Cadore e Comelico. 51 interventi dei Vigili del fuoco, impegnati con 98 uomini

Ago 10th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

vigili del fuoco nubifragio cadoreSi è concluso nella serata di domenica 10 agosto, l’’intervento del Comando Provinciale dei Vigili del fuoco nei Comuni di Santo Stefano di Cadore e San Pietro di Cadore, interessati da una cosiddetta “bomba d’’acqua” del tardo pomeriggio di sabato.

Dalle ore 16.15 di sabato a domenica sera sono stati effettuati complessivamente 51 interventi di cui 28 nel comune di Santo Stefano di Cadore e 23 nel comune di San Pietro di Cadore.

Sono state impegnate complessivamente 98 unità dei vigili del fuoco permanenti e volontari dei distaccamenti di Santo Stefano di Cadore, Pieve di Cadore, Sede centrale di Belluno, Padola, Dosoledo, Auronzo di Cadore, Lozzo di Cadore, Lorenzago di Cadore, Valle di Cadore, Borca/Vodo di Cadore, San Vito di Cadore e Pieve d’’Alpago.

Gli interventi sono proseguiti ininterrottamente fino alla domenica sera e i più significativi sono stati  quelli a Santo Stefano, sulla SS 52 “Carnica”, dove sono state rimosse 5 frane. Sulla più importante, all’’imbocco del paravalanghe, sono state tagliate molte piante d’alto fusto per alleggerire il pendio sovrastante la statale. Gli interventi di rimozione in strada sono stati effettuati con i mezzi VF di movimento terra dei G.O.S. in collaborazione con ditte incaricate da ANAS. Si attende la decisione dell’ANAS per la riapertura della statale.

L’altro intervento di rilievo si è svolto a San Pietro di Cadore, loc. Mare, dove si è verificato uno smottamento su un pendio particolarmente ripido. La colata di fango ha interessato alcune abitazioni, la strada comunale e la statale. L’’edificio a valle, sulla direttrice della colata, la notte scorsa è stato evacuato.

Gli altri interventi sono relativi a frane minori, allagamenti di fabbricati, tracimazione di rii, sovraccarico delle fognature e dei canali di scolo delle acque piovane.

Complessivamente sul posto hanno operato 22 automezzi VF pesanti e 11 mezzi VF di supporto.

Nella notte si è avuta la collaborazione dei Nuclei di protezione civile di Auronzo di Cadore e Pieve di Cadore per l’implementazione dell’illuminazione dei siti.

Share

Comments are closed.