Saturday, 21 September 2019 - 02:36
direttore responsabile Roberto De Nart

Lunedì le operazioni di distruzione dell’esplosivo da cava rinvenuto nella miniera Petrusola a Saltafossa di Santo Stefano di Cadore

Ago 7th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

prefettura-blhighNella giornata di lunedì 11 agosto 2014, a partire dalle ore 5.00, avranno inizio le operazioni di distruzione dell’esplosivo da cava, di tipo nitroglicerina, ritrovato all’interno della dismessa miniera “Pertusola” in località Salafossa del Comune di Santo Stefano di Cadore.

Lo ha deciso la Prefettura di Belluno a seguito delle  due riunioni di coordinamento alle quali hanno preso parte, oltre a tutti i soggetti istituzionalmente interessati (Regione del Veneto, Provincia di Belluno, Sindaci dei Comuni di Santo Stefano di Cadore e San Pietro di Cadore, Forze dell’Ordine, Vigili del Fuoco), anche rappresentanti del 2^ Reggimento Guastatori Trento e della Regola di Presenaio, proprietaria del sito.

Il ritrovamento del materiale, in pessime condizioni di conservazione, e per questo altamente pericoloso, è avvenuto il 7 luglio. Trattandosi di materiale non bellico le operazioni di distruzione saranno effettuate da personale specializzato in questo tipo di interventi, individuato dalla Regola di Presenaio.

Al fine di assicurare la massima sicurezza dell’intervento è stata disposta la interdizione del traffico veicolare della S.P. 355 di Val Degano nel tratto più prossimo alla zona interessata a partire dalle ore 5.00 dell’11 agosto p.v., per una durata di circa 90 minuti e comunque fino al termine dei lavori.

La chiusura della strada sarà assicurata da personale delle Forze dell’Ordine e della Polizia Locale che vigilerà altresì, unitamente al personale dei Vigili del Fuoco, sulla sicurezza delle intere operazioni.

 

Share

Comments are closed.