Tuesday, 17 September 2019 - 16:31
direttore responsabile Roberto De Nart

Antico ma contemporaneo. Apre oggi al Castello di Andraz la personale di scultura di Matthias Sieff

Ago 4th, 2014 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

 

Da lunedì 4 agosto a sabato 16 agosto 2014 il Castello di Andraz ospiterà la personale di Scultura di Matthias Sieff intitolata “Antico ma contemporaneo”. Il giovane scultore ritorna al Castello grazie alla collaborazione con il Comune di Livinallongo che, dopo la brillante esperienza avuta con la mostra promossa dal FAI di Belluno a Luglio 2013, vuole riproporre una mostra delle sculture contemporanee dell’artista allestita all’interno della monumentalità e antichità del sito di Andraz.

I lavori esposti in legno policromo di pino, tiglio e larice si stagliano con vivacità e plasticità sullo sfondo maestoso degli spazi in pietra del castello creando un contrasto forte e ricco di tensione creativa.

Info e prenotazioni: +39 334 3346680 – info@castellodiandraz.itwww.castellodiandraz.it

Matthias Sieff è nato a Cavalese il 22 aprile 1982. Dopo aver frequentato l’Istituto d’Arte e la Scuola per aspiranti scultori di Selva di Val Gardena, nel 2006 si laurea presso l’Università delle Arti Applicate di Vienna.

La sua ricerca plastica si basa sullo studio delle forme di corpi femminili e maschili interpretati in maniera molto personale: le figure presentano una costruzione tettonica, basata su strati dove ogni parte sorregge ed è sorretta come un edificio costruito piano su piano, un incrocio quindi di assi orizzontali e verticali. Spesso si ispira a figure antiche, alle sfingi egizie, ai moai dell’Isola di Pasqua e alle sculture greche dell’era arcaica: tutte queste hanno al loro interno un carattere particolare di dominanza, di pesantezza, di freddezza, di monumentalità, di staticità, di plasticità molto marcato. Sieff cerca di riportare tale carattere nelle sue sculture ricorrendo ad una deformazione, tal volta ad una geometrizzazione delle forme, rimanendo comunque sempre ancora organico, plastico privo di angoli secchi.

La sua ottima e personale interpretazione gli ha permesso di conseguire premi, riconoscimenti e citazioni a livello nazionale e internazionale, tra cui la già citata doppia vittoria all’ex tempore di Belluno. Partecipa da alcuni anni a diversi concorsi, simposi e collettive in Italia, Svizzera, Belgio Germania e Austria.

 

Share

Comments are closed.