13.9 C
Belluno
mercoledì, Maggio 27, 2020
Home Cronaca/Politica Quale Euregio per la provincia di Belluno?

Quale Euregio per la provincia di Belluno?

 

Il fiume Piave e il Ponte della Vittoria
Il fiume Piave e il Ponte della Vittoria

L’arrivo in provincia di Belluno dell’onorevole Herbert Dorfmann, la cui candidatura al Parlamento europeo è sostenuta dal movimento autonomista bellunese Bard, è un’occasione per guardare anche con gli occhi dei vicini le opzioni che giacciono nei cassetti della politica, ai quali si attinge puntualmente in campagna elettorale.

Se parliamo di Euregio vi sono almeno tre ipotesi sul piatto.

Quella pan-tirolese, come qualcuno ha definito, che vede un progetto comune di collaborazione ristretto a tre aree geografiche: il Tirolo, l’Alto Adige e il Trentino, secondo un progetto nato dall’accordo transfrontaliero Austria-Italia del 27 gennaio 1993, che vanta dall’ottobre del 1995 un ufficio di rappresentanza comune alle tre provincie a Bruxelles, oltre alla convenzione del 1998 tra le tre giunte provinciali.

E, per il momento, la nostra provincia non fa parte di questo Euregio.

L’onorevole Dorfmann proprio oggi ha illustrato l’ipotesi di una Macroregione alpina, che egli si impegna a sostenere in caso di elezione al Parlamento europeo, di cui andrebbero a far parte il Trentino Alto Adige / Sudtirol, la provincia di Belluno e altri territori ricompresi entro la Convenzioni delle Alpi (Carnia).

Ma c’è anche una terza ipotesi di Euregio in salsa veneziana nei cassetti di Palazzo Balbi, sottoscritta il 27 novembre del 2012 che coinvolge le Regioni italiane del Veneto e del Friuli Venezia Giulia ed il Land austriaco della Carinzia.

Certo, sono solo proposte e convenzioni di collaborazione transfrontaliera sovrapponibili, che contengono però delle potenzialità di sviluppo per future forme di autonomia.

E allora l’interrogativo è: quale Euregio vogliamo per Belluno?

 

(rdn)

 

 

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Il Comune di Alpago azzera le rette degli asili per i mesi dell’emergenza da marzo a giugno

Niente rette dell’asilo per i mesi da marzo a giugno. Lo ha deciso la giunta comunale di Alpago nella sua ultima seduta, quale segno...

Donazione alla Cucchini dal Comitato Gos da Gron di Sospirolo

La generosità non si ferma neanche durante il lockdown. L’attività della Cucchini neppure. L’associazione che da trent’anni si occupa di cure palliative, di assistenza...

Nuovo censimento e monitoraggio coordinato dei nidi: parte il progetto “Belluno città delle rondini”

Primo sopralluogo operativo del progetto "Belluno città delle rondini". Ieri pomeriggio i soggetti organizzatori dell'iniziativa di tutela del volatile hanno effettuato una ricognizione dei...

Ciclone Vaia: raccolti oltre 390mila euro per il Centro coordinamento soccorsi dei Vigili del fuoco di Belluno

Il Fondo di Solidarietà costituito a fine 2018 a favore delle popolazioni venete colpite dal ciclone Vaia da Confindustria Veneto e Cgil Cisl Uil...
Share