Saturday, 23 November 2019 - 03:53
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Agricoltura. Reolon incontra il ministro Martina: tre iniziative concrete per la montagna

Apr 24th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

 

Sergio Reolon, consigliere regionale Pd

Sergio Reolon, consigliere regionale Pd

Tre sostegni concreti all’agricoltura montana. Il consigliere regionale Sergio Reolon torna dalla missione a Roma con novità positive per gli imprenditori agricoli delle aree alpine. Martedì nella capitale, Reolon ha incontrato il ministro dell’agricoltura – Maurizio Martina – assieme al sottosegretario Gianclaudio Bressa, che ha la delega alla montagna.

«Il ministro e il sottosegretario», racconta il consigliere bellunese, «condividono la necessità di individuare i provvedimenti concreti per consentire lo sviluppo dell’agricoltura in montagna». «I primi provvedimenti saranno già pronti per la legge di stabilità, quindi attuabili dal 1 gennaio prossimo».

Le questioni più importanti sono tre:

1) cogliere l’opportunità della nuova programmazione comunitaria che prevede l’erogazione di 15 mila euro per l’avvio di ogni piccola azienda agricola. «E’ necessaria però una disciplina nazionale che definisca i criteri della piccola azienda», ricorda Reolon, «e dobbiamo affrettarci per non perdere l’occasione».

2) Il riordino fondiario è un altro grande tema a cui si può dare risposta con una norma specifica. «La dispersione dei fondi è uno dei principali fattori di abbandono dell’agricoltura nelle zone alpine. Con il ministro abbiamo discusso di come agire per facilitare l’accorpamento e il riordino fondiario».

3) Ci sono infine da ripristinare le agevolazioni fiscali per la compravendita di terreni montani, cancellate con l’ultima finanziaria. «Sono importanti», dice Reolon, «soprattutto nell’ottica di agevolare la ricomposizione dei fondi».

Ulteriori approfondimenti sulla materia saranno probabilmente affidati a un gruppo di lavoro di cui farà parte lo stesso Reolon, a stretto contatto con il ministro Martina.

 

Share

9 comments
Leave a comment »

  1. Fa piacere vedere che Reolon propone a distanza di sei mesi quanto il Bard aveva proposto nell’incontro di Soverzene dello scorso 23 novembre organizzato dalle Acli bellunesi.
    Reolon era presente e vedo che ne ha preso buona nota, vuol dire che le nostre erano buone idee.

    A mò d’esempio riporto quanto allora affermato per il riordino fondiario:

    · Gettare la basi per la ricomposizione fondiaria e il rilancio della proprietà
    comune dei boschi e dei pascoli (Regole). Giovedì scorso la Fondazione
    Val di Seren, voluta ed attivamente sostenuta dal Bard, ha tenuto un
    interessante convegno sull’argomento, con la presenza, tra gli altri, di Lia
    Niederjaufner, esperta di ricomposizione fondiaria, necessaria anche in
    A.A., nonostante la presenza vitale dell’istituto del maso chiuso.
    Introduzione

    Alla stessa stregua le altre (agevolazioni comunitarie e fiscaliper avvio di nuove aziende)

    Tutto l’intervento è in Pdf sul sito Acli provinciale.

  2. Naturalmente la parola “introduzione” in terzultima riga non c’entra nulla.

  3. avanti con l’ariafritta!! con uno specialista così possiamo stare tranquilli….

  4. Ministeri: Reolon all’agricoltura e Dorfmann alle pari opportunità.
    Platinette al Bilancio\a.

  5. due proposte su tre servono a favorire l’accorpamento fondiario utile ai PROSSECCARI per unire fondi per infestare la nostra Terra con la loro coltivazione piena di pesticidi
    GRAZIE REOLON questo ti dicono i prosseccari

  6. @cleber al circo….unico posto dove può far ridere qualcuno…

  7. @Manlio
    per fortuna ci sono i personaggi importanti come te…stai sereno che fai piu’ bella figura.
    A tutto il resto ci pensa il tuo guru federmarescillen Dorfmann.

  8. Complimenti al razzista cleber

  9. @Cris
    a parte che certi termini li puoi usare con i tuoi amici razzista sarai te.