Wednesday, 20 November 2019 - 14:11
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Lunedì 28 aprile apre l’Agenzia per le imprese dell’Appia: un modo nuovo di rapportarsi con la pubblica amministrazione

Apr 23rd, 2014 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Prima Pagina

 

Moreno De Col

Moreno De Col

L’iniziativa – sottolinea il presidente dell’associazione Moreno De Col – fa parte di un progetto pilota attivato nel Veneto della CNA nazionale e che ha le sue origini in un una norma che ha previsto la possibilità per soggetti giuridici privati in possesso di determinati requisiti e accreditati presso il Ministero dello Sviluppo Economico, di poter istituire le cosiddette Agenzie per le Imprese: uno strumento del tutto nuovo nell’ordinamento italiano con il quale viene affidata ad un ente privato, in questo caso il CAF della CNA, il ruolo di sostituire la Pubblica Amministrazione nella verifica della sussistenza di tutti i requisiti previsti dalle varie normative in caso di avvio, di modificazione o di cessazione dell’impresa. Un passo in avanti nel senso della semplificazione e della velocizzazione degli obblighi a carico delle imprese reso possibile anche da altre due novità maturate negli ultimi anni: da un lato la costituzione dei SUAP (Sportello Comunale Unico per le attività produttive) che ha rafforzato e dato impulso al loro ruolo come unico punto di contatto tra le imprese e la pubblica amministrazione; dall’altro dalla decisione di Unioncamere, attraverso la loro società Infocamere, di mettere a disposizione gratuitamente dei SUAP una piattaforma informatica in grado di gestire in via informatica e telematica tutti i procedimenti amministrativi legati alla competenza degli Sportelli comunali”.

Ora, grazie anche all’Agenzia per le imprese della CNA – continua il direttore dell’APPIA Maurizio Ranon – quando un’impresa deciderà di avviare la sua attività non dovrà più attendere i tempi delle varie Amministrazioni pubbliche o fare la fila di fronte ai vari sportelli, ma recandosi all’Agenzia con tutta da documentazione necessaria potrà ottenere una attestazione di conformità e potrà avviare immediatamente la sua attività. Sarà compito della Agenzia inviare per via telematica tutta la documentazione agli uffici pubblici competenti i quali eserciteranno le loro funzioni di controllo e di verifica non sulle singole pratiche, ma a campione.

Questa nuova procedura affidata alla responsabilità dell’Agenzia non potrà invece, conclude Ranon, essere utilizzata in caso di procedimenti che comportino decisioni discrezionali da parte degli Enti Pubblici, come ad esempio una pratica di concessione edilizia; ma in tutti gli altri casi, cioè quando si tratterà di verificare la correttezza e la completezza della documentazione prodotta dall’impresa l’Agenzia sostituirà completamente i vari organi della Pubblica Amministrazione”.

 

Share

Comments are closed.