Sunday, 17 November 2019 - 14:47
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Mare Nostrum. Zaia: : ” Una sconfitta per tutti, dal governo all’Unione europea. Vincono i trafficanti di carne umana”

Apr 21st, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

 

Luca Zaia

Luca Zaia

Mare Nostrum è una sconfitta e un fallimento per tutti: per i profughi, per i quali è divenuto un irresistibile richiamo, trattati come carne da macello da scafisti senza scrupoli e trascinati verso un destino di stenti dietro pagamento di migliaia di dollari; per il Governo italiano, che ha di fatto messo a disposizione lo strumento ideale per permettere a questi criminali di organizzare al meglio i loro sporchi traffici; per un’Europa sempre sorda e lontana”.

Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia “boccia” senza appello l’operazione Mare Nostrum e l’ondata di sbarchi di profughi che sta mettendo a durissima prova Lampedusa e tutte le altre aree di sbarco nel meridione.

Le popolazioni di quelle terre sono veri cittadini eroi – aggiunge il Governatore del Veneto – che sopportano disagi enormi e danno spessissimo straordinari esempi di solidarietà. Ma non si può considerare il sud un confine italiano; deve essere trattato come il confine dell’Europa, un’Europa che purtroppo rimane cieca e sorda di fronte a questo dramma e che al massimo con il programma Frontex fa dell’elemosina; quella stesa Europa che poco tempo fa, per lasciarci soli, non ha esitato addirittura a consentire ad alcuni paesi membri di sospendere il trattato di Schengen. Così non può più andare avanti”.

Il presidente del Veneto si dice “preoccupato anche per l’ordine pubblico e per gli aspetti di salute pubblica”. “La gran parte di questi disperati che sbarcano – fa notare – dopo pochissimo tempo si rende irreperibile, letteralmente scompare senza che nessuno sia in grado di sapere chi sono, come stanno, dove vanno. Esseri umani che, vagando senza meta e sentendosi perduti po

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Purtroppo devo dare ragione a Zaia. Robe da pazzi!