13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 28, 2020
Home Cronaca/Politica Belluno provincia, secondo la Legge Delrio e il Pd. L'incontro a Calalzo...

Belluno provincia, secondo la Legge Delrio e il Pd. L’incontro a Calalzo con Erika Dal Farra, Roger De Menech e Sergio Reolon

Erika Dal Farra
Erika Dal Farra

Successo di partecipazione al primo dei quattro incontri del Pd venerdì all’Hotel della Ferrovia di Calalzo di Cadore, sugli effetti della nuova legge Delrio.

Quattro “conversazioni” sul tema delle nuove province (e in particolare sulla specificità finalmente riconosciuta e conferita al territorio montano bellunese) e dei cambiamenti che il nuovo decreto (partendo dall’articolo 15 dello Statuto della Regione Veneto, di fatto precursore della legge) porta con se’. Presenti in sala molti sindaci del Cadore, da Manfreda primo cittadino di Lozzo a Zandonella del Comelico, passando per Daniela Larese Filon di Auronzo e Mauro Da Rin Bettina di Vigo.

Ad aprire il momento di confronto e’ stata la segretaria provinciale Erika Dal Farra, seguita dagli interventi di Roger De Menech, Sergio Reolon e del segretario del circolo del centro Cadore, Stefano Bellotto.

Roger De Menech, deputato
Roger De Menech, deputato

Un’assemblea pubblica con lo scopo di informare amministratori e cittadinanza sugli effetti della Delrio, una legge che si inserisce in un più ampio quadro di riforme che il nostro paese si appresta ad affrontare. Si parte da una questione fondamentale: capire come un territorio piccolo e di montagna come il nostro possa essere rappresentato e gestito. La serata si è svolta in modo interattivo, non solo soltanto a scopo divulgativo ma con la possibilità per i partecipanti di interagire attivamente con De Menech Reolon e Dal Farra per dibattere anche sui timori e sulle problematiche che il nuovo decreto suscita tra gli amministratori e la cittadinanza.

Si sono alternati gli interventi di Dal Farra (che ha introdotto le novità e i cambiamenti della Delrio), De Menech (entrato nel dettaglio del nuovo decreto, la sua genesi e sviluppo) e Reolon (che ha trattato nello specifico l’articolo 15 dello Statuto regionale). L’incontro ha suscitato interesse e dibattito, con i sindaci presenti che hanno mostrato fiducia e unione d’intenti per quanto riguarda la sfida che la nuova legge si appresta a lanciare agli amministratori e al nuovo ente provincia: “La sensazione e’ quella che ci sia un territorio che è già sul pezzo e un tema molto sentito da tutta la comunità bellunese. Dobbiamo uscire dai nostri confini e creare sinergie, mettersi insieme non è solo bello ma necessario.”

Sergio Reolon
Sergio Reolon

Il Delrio cambierà la mentalità degli amministratori nei prossimi anni, specialmente nei territori come il nostro: “E’ un momento particolare per la provincia di Belluno, un momento che dobbiamo accogliere e sostenere coinvolgendo l’intera comunità per sollecitare la regione all’attuazione dell’articolo 15″, è questa la voce dei sindaci presenti. Una nuova provincia + dunque, più autonoma e diversa, finalmente riconosciuta come tale dallo Stato. Nel vasto e complesso quadro di riforme che coinvolgeranno il nostro Paese il Pd e Belluno hanno sicuramente fatto un passo avanti per cambiare verso.

Prossimo appuntamento lunedì 14 aprile alle 20.30 presso la Sala Muccin a Belluno.

Share
- Advertisment -

Popolari

Danza. Donazzan: “Settore penalizzato nella ripresa. Presto linee guida per scuole e spettacoli”

Venezia, 27 maggio 2020  -  “Le scuole di ballo e la danza sportiva, disciplina molto seguita e diffusa nel mondo e che genera turismo...

Nevegal. Bortoluzzi: “Piena disponibilità della Provincia a lavorare per l’estate”

«Da parte della Provincia, piena disponibilità a collaborare per il Nevegal. La stagione estiva alle porte potrebbe rappresentare un’occasione di rilancio per il Colle»....

Fondo montagna: erogati 21,7 milioni alle Regioni.

Sono state erogate alle Regioni le annualità 2016-2019 del Fondo Nazionale per la Montagna, gestito dal Dipartimento per gli affari regionali e le autonomie....

Promozione turistica. La Dmo approva il bilancio e presenta il nuovo piano estate-autunno 2020

La Dmo Dolomiti approva il bilancio consuntivo 2019 e il piano per superare l’emergenza 2020. «Un vastissimo programma di promozione per seminare turismo oggi,...
Share