Thursday, 21 November 2019 - 10:49
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Da Venerdì al Guarnieri di Pedavena la rassegna “Sentieri musicali”, musica contemporanea, tra jazz rock blues e folk

Apr 8th, 2014 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

E’ un albero dalla chioma ampiamente ramificata l’immagine che campeggia nelle locandine della Rassegna “Sentieri musicali”, organizzata dal Comune di Pedavena-Assessorato alla Cultura per tramite organizzativo della Biblioteca Civica con il supporto di Radiobelluno, a rappresentare simbolicamente i percorsi articolati e complessi della musica contemporanea: una musica sempre più contraddistinta da contaminazioni fra generi, un tempo ben codificati, jazz, blues, folk, rock, con esiti spesso originali a seconda della creatività e della capacità di rielaborazione dei vari gruppi. Così è per le tre formazioni che si esibiranno sul palcoscenico della Sala Guarnieri di Pedavena a partire da venerdì 11 aprile ore 21.00.

L’apertura sarà affidata all’”Alice Bettega Acosutic”, una compagine musicale tutta primierotta, che prevede tre voci femminili, tra cui quella particolarmente duttile di Alice che da il nome al gruppo, affiancata da Enrica Balzan e Fiammetta Nena, con l’accompagnamento di due chitarre acustiche, quella di Mario Bettega, insegnante di chitarra elettrica e ritmica alle Scuola Comunali di Musica di Feltre e Primiero, diplomatosi al Musician Institute di Los Angeles con corsi specifici di jazz al New Cross College di Londra e quella del pedavenese Francesco Domenichini. Il gruppo vanta ormai diverse apparizioni e collaborazioni, da Feltre Jazz a Padova Jazz Festival e concerti nel parco di Villa Marzotto (VI). Il repertorio spazia da standard di musica jazz (Gerswhin, Billie Holiday, John Coltrane) ad interpretazioni di brani rock (Beatles, Pink Floyd) a brani blues e soul (Patti La Belle). A seguire, venerdì 18 aprile, il gruppo più accreditato, con partecipazioni a livello internazionale, i Comaneci, che si ispira già nel nome alla grazia e alla leggerezza della famosa ginnasta russa. Un duo, questo, di origini ravennate composto da Francesca Amati dotata di voce dolcissima e sensuale, oltre che essere valente chitarrista e da Galuco Salvo, ottimo strumentista alla chitarra e al banjo. Insieme propongono canti delicati e musiche leggere, eseguite quasi in punta di piedi. Un folk-blues il loro dai toni intimisti che ha trovato apprezzamenti in tutto il mondo (Giappone e Australia compresi).

La chiusura della rassegna spetterà ad una formazione tutta feltrina, composta da giovani musicisti di provata esperienza, appartenenti a vari gruppi locali (Luca Dalla Gasperina, tastiere, fisarmonica, voce; Massimiliano Cappello, chitarra, mandolino; Francesco Domenichini, chitarra, basso; Lorenzo Kleinschmidt, batteria, percussioni; Massimo Tibolla, basso elettrico, flauto dolce e traverso; Giuseppe Gris, violino) radunatisi per realizzare un comune progetto: “Sentieri tra pensieri e parole di Fabrizio De André”. La serata prevede oltre a canzoni del grande cantautore genovese, letture di Margherita Cittadino e video interpretativi di Alessandro Padovani. Ingresso ad ogni concerto € 5,00. Biglietti in prevendita presso la Biblioteca Civica di Pedavena. Si consiglia la prenotazione per il numero limitato di posti alla Sala Guarnieri: tel. 0439.301818 e-mail: biblioteca.pedavena@feltrino.bl.it

 

Share

Comments are closed.