Thursday, 21 November 2019 - 10:52
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Forza Italia salta sul carro veneto dell’autonomia, ma prende le distanze dai secessionisti. Uno striscione su Canal Grande “Crimea no, Bolzano sì!”

Apr 3rd, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

striscione autonomia forza italiastriscione autonomia“Noi veneti, come Bolzano sì, come Crimea no”. E’ questo il contenuto dello striscione che gli esponenti di Forza Italia per il Veneto hanno affisso nel primo pomeriggio di oggi ai balconi degli uffici del Gruppo affacciati sul Canal Grande, a Palazzo Ferro-Fini, sede del Consiglio regionale del Veneto.

“Con questa azione vogliamo ribadire il no all’indipendenza, ma il nostro sì a forme di autonomia uguali a quelle del Trentino-Alto Adige”, affermano i consiglieri regionali Dario Bond e Piergiorgio Cortelazzo con gli assessori Massimo Giorgetti, Maria Luisa Coppola. A sostenere l’iniziativa sono anche gli assessori Elena Donazzan e Renato Chisso, mentre l’assemblea veneta sta discutendo in queste ore del superamento del bicameralismo perfetto e della riforma del Titolo V della Costituzione.

“Noi vogliamo un Veneto forte e autonomo in una Italia unita che prenda il Veneto ad esempio”, rimarcano gli esponenti di Forza Italia per il Veneto. “La nostra vuole essere una presa di posizione chiara e responsabile in un momento che vede spirare forte i venti del populismo, venti che non ci portano da nessuna parte”.

Share

4 comments
Leave a comment »

  1. Invece di diventare uguali a Bz ( poi tutta da valutare se conviene o no) non è più logico togliere le5 regioni a statuto speciale e renderle uguali a tutta l’Italia? Si erano costituite per salvaguardia di una minoranza ma ora è l’Italia a essere una minoranza con bisogno di tutela grazie a numerosi privilegi concessi sempre dall’Italia?

  2. Caro Nicola, quindi secondo te non c’è alcuna differenza tra Sicila e Trentino Alto Adige/Sudtirol?
    Portare anche questi ultimi nella cacca potrebbe risollevare l’Italia?
    Perché non copiare invece da loro quanto di buono hanno saputo costruire con la loro Autonomia, pur con i difetti che hanno anch’essi, magari cercando di evitarli?

  3. Semplicemente perché quando saremo tutti uguali anche loro saranno come noi. La loro fortuna è la diversità. Non si tratta di portarli nella C…a si tratta di essere tutti figli uguali della stessa serva. Visto che i tutelati perché sono una minoranza stanno distruggendo il resto dell’Italia trovo giusto ridimensionarli a parametri più equi e solidali altrimenti va a finire che la minoranza da tutelare saremmo noi.

  4. @NicolA
    ANALISI PERFETTA!
    Basta con i privilegi trentino-siculi.