13.9 C
Belluno
lunedì, Maggio 25, 2020
Home Cronaca/Politica Aperto a Tambre il Centro P3@Veneti, punto internet gratuito e via ai...

Aperto a Tambre il Centro P3@Veneti, punto internet gratuito e via ai corsi di formazione

giovani-lavoro-leggeraSabato 28 marzo scorso e’ stato inaugurato a Tambre il Centro P3@Veneti, un nome suggestivo per un servizio che in sostanza offre 3 postazioni per accedere a internet gratuitamente.

Il Centro e’ finanziato grazie ad un progetto regionale che ha come obiettivi la riduzione del digital divide e l’alfabetizzazione informatica. Anche Tambre quindi, come altri Comuni dell’Alpago e di tutto il Veneto (oltre 166 i centri già in funzione) ha aderito al progetto e attivato un proprio punto di accesso – presso il Municipio – che offre a tutti i cittadini non solo la possibilità di utilizzare internet gratuitamente, ma anche di formarsi per poter usufruire delle grandi possibilità offerta dalla rete. Oltre all’allestimento del centro il progetto prevede infatti anche di favorire l’inclusione digitale delle persone, ovvero assistere e fornire formazione a chiunque utilizzi il centro e chieda assistenza in questo senso, in collaborazione con le associazioni del territorio, nel caso di Tambre la Pro Loco e l’Associazione La Campana.

All’inaugurazione del centro svoltasi lo scorso sabato 28 marzo erano presenti soprattutto cittadini adulti e anziani, proprio coloro che sentono forse con maggiore forza il divario digitale rispetto alle giovani generazioni e che proprio per questo intendono avvalersi delle proposte del centro in particolare per quanto riguarda i percorsi di formazione che si intendono attivare.

Oltre al funzionamento del Centro e’ stata infatti illustrata anche l’offerta formativa che partirà subito con l’erogazione di percorsi della durata di 6 ore per gruppi di massimo 3 persone (come 3 sono le postazioni internet): i temi di questi primi percorsi riguarderanno l’uso del pc per navigare in internet, comunicare attraverso la posta elettronica ed accedere alle principali funzionalità messe in rete dalle amministrazioni pubbliche o dai principali servizi (sanità, banche, scuole, ecc). Gli interessati ai corsi possono rivolgersi agli uffici comunali per indicare il proprio interessamento ai corsi o utilizzare il centro per accedere a internet.

Oltre alle funzioni gia’ citate si auspica che il centro posso diventare anche un punto di aggregazione e di animazione sociale per tutta la comunita’.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Mondiali sci Cortina. De Menech: “Comprensibile il rinvio al 2022”

Belluno, 25 maggio 2020  «Era tutto pronto, dal punto di vista organizzativo e sportivo, ma la decisione del Coni e della Fisi di spostare di...

Appena uscito dal carcere ruba un’auto e due bici. Arrestato dalla Volante e incarcerato in un’ora

E' durata poco la libertà a B.A.S. tunisino 50enne con precedenti penali, che appena scarcerato dalla Casa circondariale di Baldenich ha ripreso immediatamente il...

Perarolo di Cadore. Conclusa l’istruttoria del Pat, domani l’approvazione in Provincia

Sarà portato in consiglio provinciale domani (martedì 26 maggio) il Pat del Comune di Perarolo. Un Piano di Assetto del Territorio che punta soprattutto...

Assistenti civici. De Carlo: “Ai comuni serve gente che lavori. Perché non obbligare i percettori del reddito di cittadinanza?”

"Ai comuni serve gente che prenda una scopa per pulire le strade, o accenda un decespugliatore per sfalciare i prati, non che stia in...
Share