13.9 C
Belluno
mercoledì, Agosto 5, 2020
Home Cronaca/Politica Trasporto ferroviario: un progetto che unisce Feltrino, Bassano, Montebelluna e Valsugana

Trasporto ferroviario: un progetto che unisce Feltrino, Bassano, Montebelluna e Valsugana

pd feltrinoIn data 22 marzo 2014, presso la sede del Partito democratico feltrino si è tenuto un incontro tra il
segretario del PD Valsugana orientale e Tesino, Giacomo Pasquazzo, accompagnato da una delegazione,
il segretario Andrea Polesana, il consigliere comunale Alessandro Del Bianco ed una delegazione dei
Giovani Democratici del Feltrino.
Dopo alcuni contatti avuti nel mese di dicembre 2013 in cui si è deciso di avviare un percorso comune
sulla mobilità, è stato organizzato questo incontro in modo da organizzare una serie di iniziative concrete
ed un appuntamento pubblico a livello sovraregionale, in cui, oltre al Feltrino e alla Valsugana, saranno
interessate anche Montebelluna e l’hinterland bassanese.
Minimo comune denominatore di questo primo incontro è stata la volontà di privilegiare il trasporto di
persone su rotaia. Si è parlato delle due diverse modalità di “gestione” ferroviaria presenti nei rispettivi
territori anche alla luce della proposta di emendamento presentata dal consigliere Reolon in sede di
Consiglio Regionale. Si consideri infatti che la Provincia di Tento sta gradualmente prendendo in gestione
le tratte che percorrono il suo territorio, subentrando a Trenitalia che certo non dimostra una particolare
attenzione al territorio di montagna. Si tratta di una prospettiva che può essere valutata e considerata
anche dal nostro territorio legato in maniera indissolubile con le valli trentine del Primiero e della
Valsugana. A questo proposito si è parlato anche di trasporto pubblico integrato, in particolare abbiamo
riscontrato una forte convergenza nella proposta di sperimentazione di una serie di “corse veloci” che
colleghino Borgo Valsugana a Trento effettuando meno fermate, in modo da consentire anche al bacino
d’utenza feltrino, in particolar modo al numero sempre maggiore di studenti universitari, di raggiungere
il capoluogo trentino con maggiore velocità.
Ci siamo lasciati concordando di realizzare nei prossimi mesi a Feltre un incontro-workshop, in cui
verranno coinvolti i senatori Tonini e Puppato (dai quali abbiamo già ottenuto la disponibilità a
partecipare) il sottosegretario ai trasporti PD, i rappresentanti istituzionali locali del Feltrino, del
Bellunese e del Trentino, per portare le problematiche locali all’attenzione di esponenti di calatura
nazionale e per cercare di elaborare insieme una necessaria riformulazione del trasporto ferroviario, vista
anche l’assoluta disattenzione dimostrata su questo tema dalla giunta Zaia, in particolare dall’assessore
Chisso, e dai nostri rappresentanti locali che siedono tra i banchi della maggioranza in Consiglio
Regionale.

Share
- Advertisment -



Popolari

Estate in villa. Venerdì e sabato apre Villa Buzzati 

Il quinto fine settimana della rassegna "Estate in villa" si svolgerà a Villa Buzzati, alle porte di Belluno. Proprio qui, nella casa natale di...

I borghi più belli d’Italia. Lunedì 10 agosto a Mel la passeggiata tra i palazzi del centro con cicchetti

E' in arrivo un nuovo format dei borghi più belli d'Italia. Il Borgo dei desideri è un evento in cui i borghi diventano “luoghi...

Si cerca Primo De Bortoli, 56enne di Pedavena che non è più rientrato da un’escursione

Pedavena (BL), 04 - 08 - 20  Si concentreranno domani nella zona di Pian d'Avena, Col Melon, le ricerche di Primo De Bortoli, il...

Sicurezza, protezione civile, pubbliche manifestazioni. Riunione in Prefettura. Decisa la nuova sede operativa della protezione civile nella nuova caserma dei vigili del fuoco

Si sono tenute oggi, al Palazzo del Governo, presiedute dal prefetto Adriana Cogode, due riunioni sui temi legati alla sicurezza e, in particolare, sulla realizzazione...
Share