Saturday, 7 December 2019 - 03:29
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Trentino Alto-Adige e autonomia finanziaria. Giovanni Piccoli: “Bene il ricorso di Zaia. Occorre estendere l’autonomia al Veneto”

Mar 25th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore
Giovanni Piccoli, senatore Forza Italia

Giovanni Piccoli, senatore Forza Italia

“L’appello partito dalla politica e della categorie bellunesi è stato raccolto dalla Regione Veneto: l’autonomia finanziaria venga estesa anche al Veneto, non può essere “affare” di pochi cittadini”.

A dirlo è il senatore di Forza Italia Giovanni Piccoli appresa la notizia che la Regione del Veneto ha impugnato la legge di stabilità, in particolare del comma 518, che modifica lo Statuto di autonomia del vicino Trentino-Alto Adige, dando la possibilità alle province di Trento e Bolzano di istituire nuovi tributi locali e di disciplinare «i tributi locali comunali di natura immobiliare istituiti con legge statale, anche in deroga alla medesima legge, definendone le modalità di riscossione e consentendo agli enti locali di modificare le aliquote e di introdurre esenzioni, detrazioni e deduzioni».

Proprio Piccoli, accanto al consigliere Dario Bond, era stato autore di una lettera-appello al Governatore Zaia perché impugnasse il provvedimento.

“Era ed è una norma iniqua, potenzialmente pericolosissima per la nostra economia e le nostre aziende. Dare a una realtà l’autonomia finanziaria significa metterla nelle condizioni di esercitare concorrenza sleale sulle nostre imprese come rilevato anche, all’indomani della presentazione dell’emendamento alla legge di stabilità, dalla Confindustria di Belluno, territorio che più di ogni altro soffre il dislivello con le realtà autonome vicine”.

“O un’autonomia di questo tipo viene estesa anche al Veneto oppure non è. Per questo Zaia ha fatto bene a sollevare la questione di legittimità davanti al giudice costituzionale”, rimarca Piccoli, da oggi impegnato in Senato nella discussione del Ddl Delrio sul riordino delle Province: “Anche in questo caso ribadirò che non possono essere utilizzati due pesi e due misure. Non possiamo da un lato mantenere la super-autonomia del Trentino-Alto Adige e dall’altro smantellare l’ente Provincia di Belluno, derubricandolo a organo di secondo grado. E’ giunto il momento di fare giustizia”, conclude Piccoli.

Share

2 comments
Leave a comment »

  1. Entrando il modo costruttivo, eh? Perchè non siete in grado a differende la terra vostra dovete offendere e danneggiare gli altri? Che ricetta! Quanto valore aggiunto, bravo Piccoli!
    http://www.ladigetto.it/permalink/32375.html

  2. Giovanni è proprio giusto o si fa cosi o senno non conviene