Sunday, 20 October 2019 - 13:11
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Sabato in piazza dei Martiri la Giornata in difesa della montagna bellunese della Lega Nord

Mar 19th, 2014 | By | Category: Appuntamenti, Cronaca/Politica, Prima Pagina

Lega NordSabato 22 marzo 2014 in piazza Martiri (storicamente Piazza Campedel) a Belluno dalle ore 10 alle 12 la Lega Nord promuove la Giornata in difesa della montagna bellunese. L’iniziativa, indetta dal Segretario Nathional Flavio Tosi mira a togliere una parte dei fondi del Decreto salvaroma in soccorso della montagna Veneta per:

sostenere i costi di rifacimento e riparazione della seggiovia del Padon – Passo Fedaia a Rocca Pietore e della cabinovia del San Pellegrino a Falcade (rispettivamente travolta da una slavina e collassata la seconda per il carico di neve sul tetto della stazione di valle).

sostenere i costi di ripristino ambientale e messa in sicurezza dei paravalanghe distrutti e/o mancanti

costi dello sgombero neve;

progettualità di utilizzo turistico della ferrovia di Calalzo a servizio della pista ciclabile delle Dolomiti;

progetto strategico del centro benessere spa di Belluno – Nevegal. Terme delle Dolomiti Bellunesi per il rilancio del territorio della Valbelluna e del Nevegal.

riforma del sistema ferroviario della Valbelluna con adozione del sistema a pettine.

no al centro islamico di Fonzaso.

no al caro bollette dell’acqua e salvataggio del bilancio del BimGsp attingendo fondi dal SalvaRoma:

salvataggio dei bilanci dei Comuni anche a Nord della Linea Gotica.

Contro il metodo Delrio – elezione diretta del Presidente della Provincia.

Durante la manifestazione continuerà la raccolta firme a sostegno del referendum per l’Indipendenza del Veneto.

 

Share

12 comments
Leave a comment »

  1. viene anche er pomata?

  2. No ma manda er caselli la posizione spetta a noi decidere

  3. Mandateci chi vi pare. Noi si tira dritto per il Veneto.

  4. arriva anche il padano direttamente dAL sarcofago?

  5. Leonardo, evidentemente qualcuno è talmente astioso che piuttosto che ammettere che qualcuno ha ragione preferisce farsi infinocchiare e pagare per salvare gli sperperi della capitale, gli sperperi del gsp e gode nel non aver rappresentanza all’interno dell’ente provincia.

  6. state comodamente seduti sul divano che di gente come i cleberoni e i nicolini non ce n’è busogno!

  7. panda, per fortuna che sei in via di estinzione

  8. il discorso non è l’unità d’italia che non frega a nessuno, il discorso è che si vuole per l’ennesima volta gettare fumo negli occhi per avere un pò di notorietà (mentre i paesetti del bellunese sono allo stremo)
    visto che i leghisti sono tanti decisi perchè non fanno lo sciopero fiscale? altrimenti è noia e propaganda.

  9. prima si fa l’occhiolino al Bard per l’autonomia e via dal Veneto, poi si tira dritto per il Veneto. Intanto per Zaia la regione veneto finisce in Alpago.

  10. Ma avete ancora Bossi nel logo?

  11. cleber: mr ma, se, forse, sarebbe meglio…ma fane an piazer va…

  12. @ panda
    sono i sintomi dell’assunzione di bambù adulterato?