Wednesday, 17 July 2019 - 00:28

Piano attuativo Col Cavalier. Casagrande risponde a Visalli: “Non approvarlo avrebbe esposto il Comune ad azioni risarcitorie che sarebbero ricadute sulle tasche dei cittadini”

Mar 19th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

emiliano casagrandeIl presidente della Commissione Urbanistica del Comune di Belluno e Capogruppo di Insieme per Belluno – Città futura Emiliano Casagrande interviene in merito alle dichiarazioni apparse sulla stampa del consigliere Pd Irma Visalli in merito al Piano attuativo del Col Cavalier.

“Il Pua del Col Cavalier – sostiene l’avvocato Casagrande –  è stato presentato sulla base del Secondo Piano Casa della Regione Veneto. L’amministrazione e la giunta sono state dunque costrette ad approvarlo perché il non farlo avrebbe esposto il Comune ad un’azione di responsabilità con richiesta di risarcimento (milionario) da parte dei privati che avrebbe gravato sulle già risicate finanze comunali e dunque sarebbero finite inevitabilmente a carico della collettività. E l’Amministrazione Massaro non vuole certo far pagare ai cittadini scelte emotive, come quelle richieste dal Pd che richiamano il termine “coraggio”, solo per mero populismo.

Come oramai tutti sanno, eccetto evidentemente l’opposizione Pd, è merito di quest’amministrazione aver limitato la cubatura edificabile (si parla non più di 13 edifici, ma di sei) che quindi è minore rispetto alle prime richieste.

Sarebbe bene pertanto  – conclude Casagrande – che il consigliere del Pd facesse interventi pertinenti e non dichiarazioni strumentali”.

 

Share

Comments are closed.