Tuesday, 15 October 2019 - 09:28
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

A testa alta l’A.S.D. American Football Team Celtics Dolomiti dalla trasferta a Milano

Mar 16th, 2014 | By | Category: Prima Pagina, Sport, tempo libero

celtics feltre footbal americanoEscono a testa alta i Celtics Dolomiti dal primo impegno agonistico della stagione, nel corso del torneo triangolare Fivemen disputatosi in questo ultimo week-end nella città Meneghina.

La formula a cinque giocatori, come noto, rende le partite molto spettacolari, ad alte segnature (la difesa ha una serie di vincoli che le rendono difficile fare pressione sul quarterback), più simile al flag football da cui direttamente deriva che non al football tradizionale. Permette comunque di vagliare le doti tecniche ed atletiche individuali con buona precisione, dando in più un abbozzo di gioco di squadra.

Assente il quarterback titolare, Vettorel, i panni del regista son tornati per l’occasione nelle mani del coach Vittorio Munerol. Il primo match, contro l’Academy Milano, ha proposto i nostri portacolori in ottima evidenza, capaci di prendere in mano le redini della gara e gestirla sino in fondo senza troppi patemi d’animo, conquistando la vittoria con un sonante 41-20.

Il secondo match, contro una delle “grandi storiche” del football nazionale, i Rams Milano in fase di ricostruzione dopo anni di inattività ed anonimato, è stato, se possibile, ancor più spettacolare. Nonostante la maggior esperienza della squadra padrona di casa (reduce da un secondo posto assoluto nel campionato a nove giocatori e con parecchi atleti in comproprietà con i mitici Frogs Legnano, la squadra più titolata d’Italia), i Celtics hanno ribattuto colpo su colpo, cedendo nel finale dopo aver messo ripetutamente alle frusta la difesa milanese per 53-38.

Sugli scudi, il reparto runners, con tre touch-down a testa per un altro “grande vecchio” della società, Lele Marcon, anche lui con casco e paraspalle al posto dell’abito formale da presidente, e per i due giovani leoni, Lorenzo Pauletti e Jimenez, cui si aggiunge il td dell’altro Pauletti, Marcello, leggermente ammaccato ad un ginocchio (unico infortunio, se così possiam chiamarlo, della partita). IL settore ricevitori ha contribuito con le segnature di Barbieri (per una volta in attacco invece che nel suo ruolo naturale di safety in difesa) e De Burra, impiegato come centro, ma con possibilità di ricevere il pallone secondo le norme del football a cinque.

La difesa ha contribuito con due Td, su intercetto di De Mio e Azevedo, entrambi riportati sino in area di meta.

Con Rams e Academy, però, passano in archivio solo questi due risultati: il prosieguo della stagione vedrà infatti una nuova sfida tra loro ed i Celtics, questa volta, però, nella formula più tradizionale a nove giocatori.

Share

Comments are closed.