Wednesday, 13 November 2019 - 20:12
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Ucraina, nodo geopolitico al centro dell’Europa. Svetlana: “La gente disperata è strumentalizzata per un gioco politico sporco”

Feb 24th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

La comunità ucraina a Belluno, formata per lo più da badanti, è probabilmente la più numerosa tra gli stranieri residenti. Ed è percepibile la loro preoccupazione per i familiari rimasti in Ucraina dove sono in atto scontri di piazza con morti e feriti.  Dal 1991 da quando l’Ucraina ha ottenuto l’indipendenza dall’ex Unione sovietica, la popolazione è scesa da 51,4 a 45 milioni di abitanti. Ci sono 6,6 milioni di ucraini che sono emigrati all’estero in cerca di condizioni di vita migliori. I dati ufficiali parlano di un salario medio di 332 dollari al mese, tradotto significa che si deve vivere con 100/200 euro al mese con i prezzi dei generi alimentari uguali a quelli dell’Italia. A ciò si deve aggiungere la corruzione dilagante, una sanità a carico dei cittadini e una disoccupazione stimata dell’80% (25% dati governativi).  E allora è comprensibile la rivolta di popolo sulle piazze. Con buoni da una parte e cattivi dall’altra, ma è davvero così?

Svetlana PavlyukLo abbiamo chiesto a Svetlana Pavlyuk, 32 enne di Zhitomir, città di 270 mila abitanti sulle rive de Teterev,  a nordovest dell’Ucraina, a 137 km da Kiev. Svetlana vive da circa 10 anni in Italia e lavora come mediatrice culturale a Padova.

“Per ora ho più domande che risposte. La situazione in Ucraina mi preoccupa molto. La protesta pacifica è degenerata e sembra essere giunta al punto di non ritorno. Ritengo che nessuna politica, nessun governo valga la vita umana. Ho visto un forte interesse in questi giorni dai mezzi di comunicazione di tutto il mondo e mi domando perché ci siano tante versioni dei fatti.

La mia amarezza più grande é che la gente disperata è strumentalizzata per un gioco politico sporco.

Al momento ci sono forti scontri d’opinione in tutta l’Ucraina e credo che questa cosa preoccupi molto L’Europa, perché l’Ucraina é al centro dell’Europa e il solo pensiero della guerra civile terrorizza tutti. Ma anche la divisione dell’Ucraina è pericolosa e inaccettabile. In questo momento abbiamo proprio bisogno di democrazia e di riflettere per costruire il futuro”.

approfondimenti ai seguenti link:

http://italian.ruvr.ru/2013_06_23/Esercito-Insurrezionale-Ucraino-e-responsabile-per-il-genocidio/

http://vocidallastrada.blogspot.it/2014/02/distruggere-lucraina-un-piano-da-5.html?spref=fb&m=1

http://www.youtube.com/watch?v=OMUd8TzOmng&feature=youtu.be

http://www.youtube.com/watch?v=bni6OAI4eRY

 

 

Share

Comments are closed.