13.9 C
Belluno
sabato, Giugno 6, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti “InAlberiamoci!”, corso di primavera per conoscere il nostro mondo arboreo. Da martedì...

“InAlberiamoci!”, corso di primavera per conoscere il nostro mondo arboreo. Da martedì 4 marzo a martedì 15 aprile

Gli alberi costituiscono un elemento fondamentale del nostro paesaggio e con essi ci confrontiamo quotidianamente.

La nostra provincia, poco antropizzata, a differenza delle altre della regione veneta, è ricca di verde con una grande quantità e varietà di specie arboree. Anche nella storia della Serenissima gli alberi hanno avuto un’importanza strategica, basti pensare ai Boschi banditi del Cansiglio e del Cadore, indispensabili per le esigenze dell’Arsenale di Venezia.

Ma quanti bellunesi sanno riconoscere e distinguere un abete rosso da un abete bianco o un pino silvestre da un pino cembro, od ancora un pioppo da un salice?

Consapevoli della scarsa conoscenza del nostro mondo arboreo è stato organizzato un apposito corso. Ne sono promotori il CTG di Belluno, la Biblioteca Civica del capoluogo e la sezione locale del CAI, che forti del successo (ben 85 partecipanti!) del corso dedicato lo scorso anno ai fiori di montagna, ne hanno ora indetto uno sugli Alberi e Boschi del territorio bellunese.

Anacleto Boranga
Anacleto Boranga

L’iniziativa è alla portata di tutti essendo il taglio di carattere divulgativo, pratico e coinvolgente, grazie alla competenza ed esperienza dei relatori, tra i quali dei dottori forestali e dei naturalisti. Il direttore del corso è Anacleto Boranga – naturalista e la coordinatrice organizzativa è Daniela Mangiola – operatrice naturalistica del CAI (tel 0437 34980 cell.339 6032976).

Il corso si articola su sette lezioni settimanali presso la Sala Dal Pont-Bianchi di Belluno, dal martedì 4 marzo al martedì 15 aprile e tre escursioni didattiche nei pomeriggi dei sabati 5 aprile (Boscon), 10 maggio (Vedana e Masiere) e 17 maggio (Parco di Mussoi).

L’attenzione sarà rivolta a vari aspetti della realtà arborea, quali la distribuzione geografica dalla Val Belluna alla parte settentrionale della provincia, nonché a quella altitudinale, dai boschi collinari a quelli montani e subalpini. Verranno pure considerati i boschi ripariali e gli Alberi monumentali.

Il primo incontro sarà dedicato all’albero nelle stagioni e sarà aperto a tutti, mentre per la partecipazione a quelli successivi è richiesta un’apposita iscrizione, in occasione del primo incontro oppure presso la sede del CTG in via Carrera 16 – tel 0437 950075 (orari di apertura lunedì e sabato 10,00-12,00 e dal martedì al venerdi 17,30-19,00).

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

L’Arma dei carabinieri festeggia il 206mo anniversario dalla fondazione

Ricorre oggi il 206° annuale di fondazione dell’Arma dei Carabinieri, che quest’anno assume un significato ancora più profondo in quanto coincide con il centenario...

Tre posti di agente di polizia locale a Belluno. Domande entro il 6 luglio

Il Comune di Belluno ha indetto un concorso pubblico, per esami, per l'assunzione a tempo pieno e indeterminato di tre agenti di Polizia locale,...

Promozione turistica. Gestione IAT di piazza Duomo e Infopoint in Nevegal al Consorzio Dolomiti Prealpi

Sarà il Consorzio Dolomiti Prealpi a gestire le attività di informazione e promozione turistica attraverso l'ufficio di Piazza Duomo e l'Infopoint del Nevegal. Cinque le...

L’Ulss Dolomiti acquista 12 ecografi

L’Ulss Dolomiti ha deliberato l’acquisto di 12 ecografi per un valore totale di oltre 785.000 euro IVA compresa. L’Ulss Dolomiti ha aderito alla gara indetta...
Share