13.9 C
Belluno
domenica, 29 Marzo, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo L'Ente bilaterale del commercio e turismo della provincia di Belluno stanzia 50mila...

L’Ente bilaterale del commercio e turismo della provincia di Belluno stanzia 50mila euro nel primo trimestre 2014 a sostegno del lavoro nelle strutture ricettive e del commercio colpite dal maltempo

Franco Debortoli presidente Ascom
Franco presidente

Cinquantamila euro stanziati dall’Ente bilaterale del commercio e turismo della provincia di Belluno per il mantenimento dell’occupazione nel periodo 1 gennaio 2014 – 31 marzo 2014 nelle strutture ricettive e commerciali, colpite da eventi calamitosi ed eccezionali. Con erogazione di un’indennità giornaliera di 30 € lordi per un massimo di 10 giorni per contratti full time, riproporzionata per i part-time.

Questo il contenuto dell’accordo sottoscritto oggi presso la sede di Confcommercio della provincia di Belluno, in piazza dei Martiri dove si sono incontrate Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Belluno rappresentata dal vicepresidente Sandro , assistito dal direttore Luca e da Tiziano Lazzaretti, l’Associazione albergatori di Cortina, rappresentata da Andrea Ruatti e le Organizzazioni sindacali del Terziario e del Turismo, rappresentate dai segretari provinciali della Filcams Cgil Fulvia Diana Bortoluzzi, della Fisascat Cisl Stefano Calvi e della Uiltucs Uil Renato Candeago. All’incontro era presente l’Ente bilaterale del Commercio e Turismo della provincia di Belluno rappresentato dal presidente Franco .

“Viste le condizioni meteo avverse della stagione invernale 2013/2014 – recita l’accordo – caratterizzate da diffuse e persistenti precipitazioni ed abbondanti nevicate che hanno colpito numerosi Comuni montani della Provincia di Belluno (Cadore, Zoldano, Comelico e Agordino); visti gli ingenti danni che le stesse hanno portato alle stazioni sciistiche e agli impianti stessi; preso atto delle continue disdette delle prenotazioni da parte dei clienti delle attività ricettizie e delle attività complementari al turismo; considerato che allo stato attuale non sono previsti ammortizzatori sociali come strumento utilizzabile nei rapporti di lavoro stagionali; considerato che obbiettivo comune delle parti è la salvaguardia dell’occupazione anche sostenendo il reddito dei lavoratori; considerato che l’Ente Bilaterale del Commercio e del Turismo della Provincia di Belluno ha già previsto tra i suoi interventi misure di sostegno al reddito”.

Le parti concordano di mettere in atto le seguenti misure, nell’opportunità di individuare strumenti che consentano il mantenimento dell’occupazione nel periodo 1 gennaio 2014 – 31 marzo 2014.

•         In caso di sopravvenuta impossibilità alla prestazione lavorativa nelle strutture ricettive e commerciali, dovuta ad eventi calamitosi ed eccezionali che comportino ad esempio danni alle strutture, la chiusura degli impianti di risalita, l’inagibilità delle piste di sci, o delle vie d’accesso o di altro che comprometta la fruibilità della struttura e di conseguenza determini la mancanza di clientela, l’Ebicomtur riconosce al lavoratore sospeso per una durata massima di 10 giorni un’indennità economica giornaliera di €. 30,00 (trenta,00) lordi per contratti full time, riproporzionata ai part time;

•         L’erogazione dell’indennità di cui al presente accordo avverrà su richiesta del lavoratore alla presentazione della lettera di sospensione e del cedolino paga del mese di riferimento dai quali si evince dettagliatamente il motivo della sospensione e la durata della stessa;

•         Lo stanziamento previsto da Ebicomtur per tale intervento è pari ad €. 50.000,00 (cinquantamila,00) e l’erogazione avverrà in base all’ordine cronologico di presentazione delle richieste;

•         L’accesso all’intervento di tutela del presente accordo sarà riconosciuto ai lavoratori delle aziende iscritte e contribuenti all’Ebicomtur e che applicano integralmente il CCNL Terziario, Distribuzione e Servizi, e il CCNL delle Aziende del Turismo e gli accordi integrativi provinciali con sede o unità operative nella provincia di Belluno.

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Sanificazione strade. Una cinquantina di mezzi delle associazioni agricole a disposizione della Provincia

Adesione piena delle associazioni agricole. La sanificazione di strade e marciapiedi del territorio provinciale può contare su una cinquantina di mezzi messi a disposizione...

Vento forte su coste e pianura veneta fino a martedì

Venezia, 29 marzo 2020  -  L’atteso peggioramento del tempo porterà sul Veneto anche situazioni di vento forte, per le quali il Centro Funzionale Decentrato della...

Martedì bandiere a mezz’asta. Oscar De Bona: “In Lombardia sono presenti molti bellunesi emigrati dopo gli anni ’50”

L'Associazione Bellunesi nel Mondo risponde all''invito dell'Unione Province Italiane e della Provincia di Bergamo. Martedì 31 marzo anche alla sede Abm, in Via Cavour...

Videoconferenza tecnica in Prefettura sulle nuove norme e le sanzioni

Si è tenuta oggi, in videoconferenza, una riunione tecnica di coordinamento presieduta dal Prefetto, Adriana Cogode, alla quale hanno partecipato i vertici delle Forze...
Share