Thursday, 14 November 2019 - 11:05
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Sabato in Sala Bianchi si parla di scienza, musica e fusione fredda

Feb 16th, 2014 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Sabato 22 febbraio si terrà la quarta serata del “Dolomiti in Scienza 2014” . L’incontro, aperto al pubblico e come sempre gratuito, si terrà come di consueto presso la Sala Bianchi “E. Dal Pont” , in v.le Fantuzzi 11, Belluno, con inizio alle ore 17.00.

La conferenza sarà tenuta da due relatori come segue:

L’ingegner Paolo Alessandrini con “La matematica è rock! Suggestioni numeriche a tempo di musica”.  Ci sono dischi che hanno fatto la storia della musica rock e che ancora oggi, a molti anni dalla loro uscita, sono amatissimi dai fans e vendono milioni di copie. Ma non tutti sanno che dietro quelle copertine, all’interno dei testi e tra le note di quelle canzoni, si celano alcune sorprese matematiche. Numeri primi, geometrie esoteriche, vertiginose strutture ricorsive, moderni bit e antica saggezza orientale: ebbene sì, il rock è anche questo! Aiutato da assistenti d’eccezione (Beatles, Pink Floyd, Led Zeppelin, Queen, solo per fare dei nomi), Paolo Alessandrini guiderà il pubblico in un viaggio sorprendente. Rigorosamente a tempo di rock’n’roll.

E il dottor Giovanni Pellegrini con “Lo strano caso della fusione fredda”.  Il 23 marzo 1989 una conferenza stampa sconvolgeva il mondo della fisica. Martin Fleischmann e Stanley Pons dichiaravano di aver ottenuto un processo di fusione nucleare a temperatura ambiente: un risultato che se verificato avrebbe comportato incalcolabili conseguenze tecnologiche e sociali. Ripercorreremo gli eventi che hanno portato a quella controversa conferenza stampa, come quelli che ne sono scaturiti, la caccia alla fusione scatenatasi in tutti i più importanti laboratori del mondo, le polemiche, le controversie e le rivalità, per arrivare fino ai giorni nostri.

 

 

Share

Comments are closed.