Thursday, 14 November 2019 - 11:05
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Il perché di una delibera di iniziativa popolare sul riconoscimento ed a garanzia delle coppie di fatto! * intervento dei consiglieri della lista InMovimento

Feb 14th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

lista massaro InMovimentoA breve in Consiglio Comunale verrà condivisa ed andrà in approvazione la delibera popolare sul riconoscimento ed a garanzia delle famiglie di fatto.

Diamo atto ai proponenti di aver affrontato e condiviso con la popolazione una problematica, quella delle coppie di fatto, che se da un lato risente della mancata tutela giuridica, alla luce dei principi costituzionali, dovuta a carenze legislative dettate dalla incapacità di affrontare il problema in modo politicamente organico a livello centrale (numerose sono le proposte di legge sull’argomento arenatesi in parlamento) dall’altro sta diventando un fenomeno sempre più frequente della nostra società con un costante incremento di forme di legami affettivi con convivenze stabili e durature.

Proprio per questo motivo questa iniziativa è rivolta alla popolazione e non fa altro che applicare una normativa già prevista dalla legge anagrafica con il rilascio per le coppie di fatto di un “attestato di famiglia anagrafica basata sul vincolo affettivo”, cosa che non va confusa con i registri delle unioni civili dove sarebbe necessaria una doppia iscrizione all’anagrafe ed al registro e l’identificazione di un ufficio diverso dall’ufficio anagrafe a cui affidare il registro. Peraltro questa iniziativa non va in nessun modo ad intaccare il ruolo e l’importanza che il matrimonio ha nella definizione della nostra società. In Italia una coppia di fatto, che peraltro gode già di diritti e possiede dei doveri in quanto tale , può sposarsi quando vuole a meno che uno dei conviventi non sia già sposato con una terza persona oppure che la coppia non sia omosessuale.

Il riconoscimento da parte della amministrazione comunale delle famiglie anagrafiche basate su vincoli affettivi vuol dire promuovere il pubblico rispetto delle unioni di fatto e delle convivenze favorendone l’integrazione e lo sviluppo nel contesto sociale, culturale ed economico del Comune anche con atti che consentano loro l’accesso ai benefici che l’amministrazione comunale riconosce in materia di diritto alla casa ed ai servizi sociali. Ma proprio per il mancato ruolo giuridico che le famiglie di fatto hanno, questo effetto resta limitato per definizione solo alle aree di competenza del Comune. Come dire che questo riconoscimento non va a modificare altri aspetti della convivenza come l’eredità o la pensione di reversibilità che non può essere trasferita al convivente superstite. I diritti e doveri della coppia di fatto non sono omogenei, non derivano da una normativa unitaria ed organica, come nel caso del matrimonio, ma sono frammentari e spesso derivano da specifiche leggi oppure dalla giurisprudenza o da autonomie contrattuali ma questo porta spesso a privilegi che sono difficili da superare come nel caso degli onorevoli in cui la cassa mutua sanitaria e la pensione di reversibilità possono essere trasferite al convivente superstite.

E’ evidente come questa difformità di trattamento fra coppia convivente, unita da legame affettivo, e coppia convivente, unita da legame matrimoniale, necessita di una regolamentazione di tipo giuridico per una equiparazione dei diritti e doveri.

Ecco perché noi di InMovimento condividiamo questa delibera , ritenendo che essa abbia anche e soprattutto, non solo un ruolo di riconoscimento delle coppie di fatto ma un ruolo politico nello stimolare ad affrontare il problema dal punto di vista giuridico, dando mandato al Sindaco affinché solleciti il parlamento nelle figure dei Presidenti di Camera e Senato ad affrontare il riconoscimento giuridico di diritti e doveri alle persone che fanno parte delle unioni di fatto.

Eleonora Dal Farra, Biagio Giannone, Pierenrico Lecis – Consiglieri Comunali, Comune di Belluno, Lista InMovimento

 

 

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. […] Redazione di BellunoPress.it […]