Sunday, 17 November 2019 - 17:30
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Sciatori fuori pista con il massimo livelli di rischio valanghe 4/5

Feb 6th, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

alleghe piste sciLa pratica dello sci su piste chiuse o fuori pista nelle aree interessate dagli impianti è severamente vietata. Nonostante ciò sono ormai oltre sessanta le contravvenzioni elevate, dall’inizio della stagione invernale, dalla pattuglia di Soccorso e Sicurezza sulle Piste in servizio nel comprensorio sciistico delle Tofane.

Una decina nella sola giornata odierna.

Si tratta di un fenomeno in via di espansione tant’è che, nonostante le molte raccomandazioni e l’apposita segnaletica presente dovunque, gli sciatori pare non vogliano arrendersi all’idea di assaporare l’ebbrezza di una discesa laddove è proibito.

Salvo poi chiamare i soccorsi quando si trovano in difficoltà o in pericolo.

Qualche giorno fa la pattuglia è intervenuta per soccorrere un bimbo di appena dieci anni che si era avventurato, insieme a due coetanei, in un pericoloso fuori pista, restando in bilico, infossato nella neve fino alla cintola, su un pendio dal quale è stato molto difficoltoso estrarlo. Gli ignari genitori hanno chiesto scusa, ma la paura è stata tanta.

Oggi è stata la volta di un maestro di sci.

Il percorrere le piste chiuse o il fuori pista mette a repentaglio non solo la propria vita ma anche quella dei soccorritori ed eventualmente di altre persone qualora si provocasse il distacco di una massa nevosa.

L’appello ad una maggiore prudenza a questo punto appare assolutamente doveroso, specie in questi giorni in cui il pericolo di distacco delle slavine si attesta fra il quarto e quindi grado su una scala di cinque.

Share

Comments are closed.