Thursday, 14 November 2019 - 08:40
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Sabato in Sala Bianchi a Belluno si parla di sperimentazione sugli animali

Feb 2nd, 2014 | By | Category: Appuntamenti, Pausa Caffè

Sabato 08 febbraio (e non 11 febbraio, come erroneamente riportato sui pieghevoli) si terrà la seconda serata del “Dolomiti in Scienza 2014” .

L’incontro, aperto al pubblico e come sempre gratuito, si terrà come di consueto presso la Sala Bianchi “E. Dal Pont” , in v.le Fantuzzi 11, Belluno, con inizio alle ore 17.00.

Questa terza serata prevede due interventi (potete trovare il programma completo al link http://www.gdsdolomiti.org/index.php?option=com_content&view=article&id=90:dolomiti-in-scienza-2014&catid=12:dolomiti-in-scienza&Itemid=132):

Sperimentazione animale: pratica inutile o risorsa necessaria? – Dott.ssa Laura Vidalino (CIBIO – Univ. Trento)

Il tema della della sperimentazione animale è un argomento etico-scientifico estremamente delicato che, di recente, ha infiammato il dibattito presso l’opinione pubblica e tra i rappresentanti delle istituzioni. Al fine di creare un punto di contatto tra il mondo della ricerca e la società, la dott.ssa Vidalino relazionerà sul tema della sperimentazione animale. L’idea è quella di diffondere le conoscenze sulla ricerca informando anche chi non fa parte del mondo scientifico su come essa si svolge, su cosa sono le 3R (Reduction, Refinement, Replacement) e su come influiscono sul benessere degli animali da laboratorio, su cosa significa utilizzo di un modello animale, perché si usa questo modello e perché la comunità scientifica lo reputa valido.

Tingere con la natura delle Dolomiti – Dott.ssa Valentina Saitta (biologa freelance)

Tingere con la natura delle Dolomiti” viaggio tra i vegetali tintorei spontanei e coltivati nel territorio Dolomitico…parlando di vegetali (piante, ortaggi, cortecce e tintorie pure) tintorei tipici con un accenno storico della tintura naturale (pratico su vari tessili e filati) e trasportando l’auditore nella flora e vegetazione spontanea tintoria reperibile nell’arco dolomitico (es. sambuco, equiseto, fitolacca, cortecce varie) oltre a quella coltivata (ortaggi, frutta etc) per tavole di colore.

 

Share

Comments are closed.