Sunday, 25 August 2019 - 22:04
direttore responsabile Roberto De Nart

Black out nel Bellunese. Bond: “Subito azioni concrete. Proroga del pagamento Iva e stop agli aumenti Enel”

Dic 30th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Dario Bond, consigliere regionale Pdl

Dario , consigliere regionale Pdl

“In attesa dei tavoli ministeriali e delle annunciate class-action, servono impegni immediati, dallo stop al rincaro delle bollette alla proroga dei versamenti . Si studino poi delle forme di rimborso ad hoc al momento del conguaglio. Le popolazioni locali hanno bisogno di segnali concreti e non di promesse”.

A dirlo è il consigliere regionale Dario Bond che così ritorna sul black-out che ha interessato e che in parte sta interessando ancora il Bellunese.

“A partire dal 1° Gennaio i consumatori italiani dovranno far fronte ad un nuovo rincaro sulla bolletta della luce. L’aumento sarà dello 0,7%, pari a 4 euro annui per una famiglia tipo. Si tratta di pochi euro ma per le famiglie colpite dal black-out di Santo Stefano sarebbe davvero una beffa”, rimarca Bond. “Per questo mi auguro che il ministro Zanonato e il governatore Zaia, nell’incontrare i distributori dell’energia, mettano subito in chiaro che non ci dovranno essere aumenti”.

“Si dovranno poi studiare delle forme concrete e più consistenti di rimborso: una famiglia con consumi medi di 2700 kWh all’anno e una potenza impegnata di 3 kW spende circa 500 euro. E’ chiaro che le famiglie dell’Alto Bellunese quest’anno dovranno essere rimborsate in buona parte. Si trovino i modi più opportuni, veloci e anti-burocratici”, l’invito di Bond.

Il consigliere regionale bellunese invoca poi un’altra misura straordinaria di veloce attuazione come la proroga di alcuni pagamenti: “Ci sono aziende nel Bellunese che avevano delle scadenze proprio nei giorni dell’emergenza e non hanno potuto pagare per problemi di rete e di collegamento. Sarebbe assurdo che dovessero sobbarcarsi delle multe per quei ritardi. Mi riferisco, per esempio, al pagamento dell’acconto Iva. Il 27 dicembre è stato infatti il termine ultimo per versare l’acconto Iva dovuto per le liquidazioni periodiche di chiusura dell’ultimo mese o dell’ultimo trimestre dell’anno. Il pagamento si doveva effettuare con modello F24”, prosegue Bond.

“Sono piccole azioni concrete ma necessarie se davvero si vuole lanciare un primo segnale di attenzione al territorio”, conclude Bond.

 

 

 

Share
Tags: , ,

3 comments
Leave a comment »

  1. La solita liturgia, nulla di nuovo. Mai un sussulto!!! Prima, non dopo, bisogna intervenire!!

  2. Bond, del senno di poi sono piene le fosse (e le p***e).

  3. Subito azioni concrete. Tagliando tre consiglieri regionali e un tot di deputati e sommandoci anche vitalizi e pensioni di altri che in passato non fecero nulla potremmo dare una mano ad un sacco di gente in difficolta’. Il resto sono palle.