Thursday, 22 August 2019 - 09:18
direttore responsabile Roberto De Nart

Acc Mel, ok delle banche per l’accordo quadro. Il sindaco Stefano Cesa: “esprimo soddisfazione e gratitudine per questo risultato raggiunto che vede adeguatamente rappresentati gli interessi generali del territorio”

Dic 17th, 2013 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Riflettore
Stefano Cesa, sindaco di Mel

, sindaco di Mel

“Apprendo con grande soddisfazione la definizione dell’accordo-quadro di finanziamento definito nella giornata di ieri a Milano tra il Commissario Straordinario di Acc Dr. Maurizio Castro e gli Istituti di Credito UniCredit, UBI, Friuladria, BNL, Popolare di Vicenza, Mediocredito del Friuli Venezia Giulia, Veneto Banca, MPS e Banco Popolare”.

Lo afferma in una nota il sindaco di Mel, ingegner Stefano Cesa.

“Oggi la Comunità zumellese – prosegue il sindaco – e l’intero territorio bellunese assieme a tutti i lavoratori e alle loro famiglie che in questo periodo hanno trascorso pesanti preoccupazioni, possono finalmente tirare un sospiro di sollievo.

Il traguardo faticosamente raggiunto, dopo un lungo periodo di impegno corale, consentirà oltre alla continuità dell’attività industriale, l’avvio dell’impegnativa campagna produttiva prevista per il 2014 non prima di aver saldato gli arretrati delle retribuzioni dei dipendenti.

Ritengo doveroso, anche a nome del Comitato di sorveglianza socio – istituzionale, ringraziare tutti gli Istituti di Credito, pur duramente attaccati in passato a fronte del loro prolungato silenzio, per aver avuto la capacità e volontà di trovare la strada per superare le difficoltà allora oggettivamente presenti.

Questi stessi Istituti dimostrano oggi di aver recuperato quel senso di responsabilità sociale verso la comunità bellunese e si caratterizzano con un ruolo di protagonisti per la rinascita industriale ed il rilancio di Acc.

Rappresentando il sentimento unanime di tutti i Sindaci del comprensorio, esprimo soddisfazione e gratitudine per questo risultato raggiunto che vede adeguatamente rappresentati gli interessi generali del territorio, manifestati più volte dai Sindaci stessi, e che non possono essere ignorati seppur contenuti in dinamiche molto complesse come queste.

Va sottolineato in questa sede il supporto fondamentale dei vari soggetti coinvolti nei diversi ambiti tra cui, in primis, il Ministero, la Regione con la fattiva collaborazione dell’Assessore Donazzan, i Sindaci del territorio, i rappresentanti politici territoriali, le Parti e le Organizzazioni Sindacali, il Commissario Straordinario di Acc dr. Maurizio Castro e tutti i lavoratori.

L’importante risultato conseguito non è un punto di arrivo, bensì di partenza e, al di là di ogni facile retorica, deve servire da stimolo forte e concreto per un impegno congiunto e continuativo teso esclusivamente al mantenimento dell’occupazione che passa inevitabilmente attraverso il rilancio industriale del sito produttivo zumellese di Acc.

Per tutti, ma in particolare per i lavoratori, non è ancora tempo per adagiarsi su false tranquillità ma la strada per il rilancio industriale dell’importante sito produttivo di Mel è ancora lunga e irta di ostacoli.

Cerchiamo almeno stavolta di imparare dal passato e affrontiamo ciò che ci riserverà il futuro con lo stesso spirito di concretezza, disponibilità e dinamismo che da sempre caratterizza i lavoratori di Acc.

È inevitabile anche in questo contesto – conclude il sindaco Stefano Cesa –  non richiamare l’attenzione su un passaggio fondamentale del documento sottoscritto da Sindaci bellunesi e dai rappresentanti politici territoriali durante la manifestazione del 10 novembre 2013 in Municipio a Mel, dove si chiede a gran forza, al Governo Regionale e Nazionale di farsi promotori di un’operazione coraggiosa di politica industriale al fine di rilanciare e sostenere tutte le iniziative industriali volte al mantenimento ed al potenziamento della filiera dell’eldom ed in particolare del freddo”.

 

 

Share
Tags: ,

Comments are closed.