Wednesday, 21 August 2019 - 12:27
direttore responsabile Roberto De Nart

Signor ministro, anziché tagliare le province si riducano di un terzo i 1.818 dirigenti della Sicilia

Dic 14th, 2013 | By | Category: Lettere Opinioni, Prima Pagina

Con questo mio breve intervento, sig. Ministro, mi limiterò a elencare alcuni semplici dati ma utili a smascherare l’assoluta ipocrisia del suo disegno di legge… La vendita di una riorganizzazione più efficiente dello stato che in realtà altro non è che un banale specchietto per le allodole per calmierare la rabbia che monta sempre più tra i cittadini.

Qualche giorno fa Lei ha citato a radio 24 un risparmio di 110 milioni di euro dall’eleminazione delle province (o meglio dei suoi organi rappresentativi)… Ieri in televisione ha parlato di 160…

Fossero anche 200 si tratterebbe di ben poca cosa.

Le vorrei far notare che il funzionamento degli organi elettivi della Regione Molise, che ha un territorio della stessa dimensione della provincia di Belluno, costa quasi 20 milioni di euro l’anno… Senza contare le due province.

Il funzionamento consigli e giunte di una regione di medie dimensioni costa centinaia di milioni.

Il costo per il funzionamento di consigli e giunte delle regioni più importanti si avvicina al miliardo di euro.

Lei lo sa che in regione Sicilia ci sono 1818 dirigenti? Una media di un dirigente ogni 9 dipendenti pubblici. Lei lo sa che basterebbe ridurre di un terzo i dirigenti della regione Sicilia per risparmiare di più di quanto lei crede di risparmiare abolendo gli organi elettivi delle province italiane?

Mi avvio alla conclusione.. Sono stupefatto dei nostri onorevoli bellunesi. .. come possono vendere come vittoria questa finta specificità data alle province di confine, quando l’unica vera autonomia è stata data pochi giorni fa tramite la legge di stabilità a Trento e Bolzano con la delega alle agenzie fiscali… quindi altri milioni regalati ai nostri cugini vicini di casa.

Basta. Ci faccia una cortesia signor ministro.. torni pure a Roma, ma sappia che quello che state facendo non è una riorganizzazione ma la cancellazione e l’affossamento di territori come Belluno.

lettera firmata

Share

2 comments
Leave a comment »

  1. W I FORCONI!!!

  2. Ma Delrio dove vive, sulla Luna?