Thursday, 22 August 2019 - 09:42
direttore responsabile Roberto De Nart

BinariQuotidiani fa i conti all’orario cadenzato

Dic 11th, 2013 | By | Category: Lettere Opinioni, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

binari-galleriaho letto stamane sul gazzettino online il seguente articolo:

“VENEZIA – Da 600 e 800 corse al giorno, ben 200 in più. Con il nuovo , in vigore da domenica prossima, i treni regionali in Veneto aumenteranno. ”

Vorrei segnalare che questo numero 800 è sicuramente minore di 790 e probabilmente meno ancora.

Un esempio concreto è quello del treno Belluno Venezia via Montebelluna

Attualmente:

5741 Belluno-Venezia via Montebelluna Treviso

6:58 – 9:17 con sosta a Treviso tra le 8:26 – 8:36

Tempo totale: 2:19

Con il Cadenzato lo stesso treno si spezzerà in 2 treni facendo così apparire che siano 2 treni e non uno solo:

5873 Belluno – Treviso

6:35 – 8:12

attesa a Treviso dalle 8:12 alle 8:25

2807 Treviso Venezia

8:25 – 9:00

Tempo totale 2:25

La lunga sosta a Treviso, sia per l’orario attuale che per il futuro, è necessaria per fare il cambio di direzione, cioè permettere ai macchinisti di passare a guidare il treno all’estremità opposta, questa operazione si chiama “cambio banco” e richiede una procedura tecnica di circa 10 minuti.

Attualmente ci sono i treni

5 Padova – Calalzo

che poi saranno spezzati in Padova Belluno e Belluno Calalzo

3 Venezia – Calalzo

che poi saranno spezzati in Venezia (Mestre) – Conegliano e Conegliano Belluno e infine Belluno – Calalzo

e ovviamente da considerare anche i viceversa

Se questo succede sulle nostre linee è probabile succederà anche su altre linee per cui il numero di treni giornalieri non sarà 800 ma certamente non più di ….?

Capiamo che i numeri si possano approssimare, ma l’onestà (del giornalista? o del politico che è fonte dei dati?) sta anche nell’usare parole come “circa”, “poco meno di”, poco più di” ecc.

 

Share
Tags: ,

2 comments
Leave a comment »

  1. L’orario cadenzato rappresenta la morte delle tratte ferroviarie bellunesi.

  2. I binari quotidiani non si sono ancora stufati di ricevere solo bidoni quotidiani?