Wednesday, 21 August 2019 - 12:23
direttore responsabile Roberto De Nart

Anche Confindustria Belluno Dolomiti avrà la sua agenzia di informazione turistica

Dic 9th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore, Società, Associazioni, Istituzioni
Palazzo Doglioni Dalmas sede di Confindustria Belluno Dolomiti

Palazzo Doglioni Dalmas sede di Confindustria Belluno Dolomiti

Raccontare le Dolomiti. E’ questo l’obiettivo di AIT Dolomiti, l’agenzia di informazione turistica promossa da Confindustria Belluno, che con questa iniziativa intende puntare sul turismo quale volano di sviluppo economico dell’intero territorio. Si tratta di un progetto pilota in Italia: nessun’altra associazione industriali si è mai proposta come soggetto di aggregazione e di diffusione di notizie turistiche di un’area specifica. «Abbiamo riscontrato l’esigenza, forte, di comunicare con più efficacia le Dolomiti bellunesi – spiega il presidente di Confindustria Belluno Dolomiti Gian Domenico Cappellaro – e quindi ci siamo trovati di fronte ad un bivio: o aspettare che un soggetto pubblico svolgesse questo compito o attivarsi direttamente, anche nella convinzione che il turismo sia davvero un settore strategico per l’intera economia, dall’edilizia al manifatturiero».

«A differenza delle altre – aggiunge Sandro Da Rold, membro della giunta esecutiva di Confindustria Belluno Dolomiti con delega al turismo – la nostra associazione opera in un’area particolare, nel cuore delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità. Pur essendo una provincia con una forte vocazione industriale, abbiamo perciò una sensibilità e un’attenzione diverse verso le potenzialità che la natura ci ha messo a disposizione: viviamo e lavoriamo tra le montagne più belle del mondo, e questo è un elemento decisivo in ogni settore. Dire che un prodotto è stato realizzato nelle Dolomiti è e deve essere sempre di più un valore aggiunto». «In questo senso – prosegue Sandro Da Rold – la nostra è anche un’azione di marketing territoriale: in queste magnifiche montagne non troviamo solo un ambiente unico e paesaggi incantevoli, ma anche aziende leader che propongono prodotti di eccellenza, in tutti i settori. Promuovere le Dolomiti significa dunque valorizzare tutti questi aspetti, nella speranza che ciò possa tradursi anche in un incentivo allo sviluppo economico e infrastrutturale del territorio».

AIT Dolomiti sarà una testata giornalistica di proprietà di Confindustria Belluno che, nelle intenzioni degli industriali, dovrà affermarsi come punto di riferimento dell’informazione turistica in provincia, in un rapporto di stretta collaborazione e di piena sinergia con tutti gli altri operatori del settore. «La crisi economica – conclude il presidente Gian Domenico Cappellaro – deve indurre tutti a ripensare le proprie strategie. I tempi sono cambiati ed è fondamentale cogliere tutte le opportunità di sviluppo e di valorizzazione delle potenzialità economiche della montagna bellunese, se vogliamo guardare con ottimismo e rinnovata fiducia al futuro di questo territorio, che è unico al mondo».

 

Share

3 comments
Leave a comment »

  1. Ottimo ! quando si parla di territorio Unico e delle montagne piu belle al mondo a quali si pensa ? quelle di prima, quelle di adesso o quelle del futuro quando gli amici di Cappellaro avranno finito l’operazione prosciugamento dei torrenti a suon di opere di presa per centrali idroelettriche ?

  2. Si, territorio unico, montagne uniche però uffici di promozione turistica separati.

  3. Ma chi? Quella Confindustria quella che sostiene il progetto di prolungamento dell’autostrada attraverso il Cadore? Provate a chiedere agli operatori dell’Alpago quanti turisti sono arrivati da quando esiste l’autostrada…. che strateghi!