Thursday, 22 August 2019 - 09:40
direttore responsabile Roberto De Nart

Madre e figlia titolari di due bar, ma sconosciute al fisco

Dic 7th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Guardia di Finanza Tenenza di Feltre

Guardia di Finanza Tenenza di Feltre

La Guardia di Finanza ha eseguito due verifiche fiscali nei confronti di due bar, uno gestito dalla madre e l’altro dalla figlia, entrambi di origine cinese, che sono risultati “evasori totali”.

L’attività di verifica fiscale ha avuto inizio nello scorso mese di ottobre ed ha preso in esame le annualità che andavano dal 2010 (coincidente sostanzialmente con il periodo in cui le due donne avevano rilevato le due attività imprenditoriali, già esistenti) al 2013.

A causa dell’irregolare tenuta dei registri contabili, la ricostruzione dell’effettivo volume d’affari è stata possibile solo grazie a controlli incrociati e all’analisi dei dati contenuti nei registratori di cassa.

Al termine dell’attività ispettiva è stato rilevato che le due ditte complessivamente avevano omesso di dichiarare o registrare oltre 300.000 euro di ricavi ed avevano evaso l’I.V.A. per oltre 25.000 euro.

All’atto dell’accesso presso il magazzino dell’attività imprenditoriale gestita dalla figlia è stato anche identificato un lavoratore in “nero”, anch’egli di origine cinese e regolarmente soggiornante nel territorio nazionale.

 

 

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Le solite cazzate alla Italiana. Se i registri contabili erano fuori posto, come fanno ad essere sconosciute al Fisco? Eventualmente, cosa più probabile, i nostri parassiti statali se ne sono guardati bene dal controllare. Ora che, l’isola felice di Prato si è leggermente deteriorata (tutti sapevano ma si vede che a tutti conveniva cosi) diamo in pasto al popolo bue versioni assurde. E’ un po’ come i suv di cortina; nessuno sa chi sia il proprietario. Per fortuna che esiste una motorizzazione, esiste un Pubblico registro Automobilistico, esiste una regione perchè si, signori, anche la regione di domicilio sa chi paga i bolli. Inoltre non dimentichiamoci le assicurazioni. Naturalmente, storia Italiana, nessuno non sa nulla. Come a Padova che un prorietario di circa 12 appartamenti era sconosciuto al fisco 🙁