Friday, 23 August 2019 - 17:51
direttore responsabile Roberto De Nart

Sanità: costi standard. Emilia Romagna, Umbria e Veneto le Regioni Benchmark per la definizione dei costi. Zaia: “A regime saranno 30 miliardi l’anno di risparmi per l’Italia”

Dic 5th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore, Sanità

Zaia“Per il Veneto è un momento di grande gioia e orgoglio, perché il riconoscimento più importante della nostra capacità di fare buona sanità a costi ragionevoli è venuto dai colleghi Presidenti di Regione, che ringrazio uno per uno, favorevoli e contrari. E’ una vittoria in una battaglia che conduciamo da anni, ma è anche la vittoria dei nostri managers, medici, infermieri, operatori di ogni livello, che quotidianamente contribuiscono con il loro lavoro a rendere il loro Veneto esempio nazionale”.

E’ questo il primo commento del Presidente del Veneto Luca Zaia alla notizia che la Conferenza dei Presidenti delle Regioni ha designato Emilia Romagna, Umbria e, appunto, il Veneto, come Regioni Benchmark per la definizione dei costi standard in sanità.

“Ora – prosegue Zaia che ha rivolto una ringraziamento all’assessore alla sanità Luca Coletto per l’ottimo lavoro svolto – il nostro motto deve essere gambe in spalla e lavorare, perché mai come adesso c’è bisogno di una sanità che funzioni e che costi il giusto a prescindere da dove la si eroga. Così, lo dico da tempo, si risparmieranno 30 miliardi di euro l’anno da investire sui fronti per i quali c’è più bisogno: economia, lavoro, assistenza, sanità”.

“Si parte dal subito, dal 2014 con tutti gli accorgimenti del caso – ha aggiunto Zaia – pensando anche ad una sorta di soft landing per le Regioni in piano di rientro. Questo passaggio – ha proseguito – rappresenta una svolta storica verso una nuova cultura della spesa sanitaria. Andava fatto già dieci anni fa, ma erano tempi di vacche grasse e non se ne volle sapere”.

Secondo Zaia, “la scelta delle Regioni Benchmark darà anche un’importante spinta positiva alla definizione del nuovo Patto Nazionale sulla sanità e renderà possibile definire una volta per tutte il riparto del Fondo Nazionale 2013 che ancora non c’è”.

Ringrazio il collega Maroni della Lombardia – ha aconcluso Zaia – per la disponibilità ad indicare il Veneto. Vuol dire che avremo noi la responsabilità di rappresentare un grande Lombardo-veneto della sanità virtuosa e moderna”.

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Se si applicano i costi stanndard alla montagna si tagliano i servizi del 25%