Monday, 19 August 2019 - 09:45
direttore responsabile Roberto De Nart

Sabato a Longarone il Premio internazionale “Bellunesi che hanno onorato la provincia in Italia e nel mondo”

Dic 5th, 2013 | By | Category: Appuntamenti, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni
Palazzo Piloni sede della Provincia

Palazzo Piloni sede della Provincia

La Provincia di Belluno, il Comune di Longarone, l’Associazione Bellunesi nel Mondo e i Rotary Club di Belluno, Feltre, Cadore-Cortina organizzano la quattordicesima edizione del Premio Internazionale “Bellunesi che hanno onorato la provincia in Italia e nel Mondo”.

La manifestazione che vedrà anche quest’anno premiati i bellunesi che con il loro lavoro, la loro capacità e solidarietà hanno dato lustro alla nostra terra, nella ricorrenza del cinquantesimo anniversario della tragedia del Vajont, si svolgerà a Longarone, presso il Centro Culturale “F. Parri”, sabato 7 dicembre p.v., con inizio alle ore 10.00.

Per il settore istituzioni, arte e cultura verrà premiato Joao Bez Batti, originario di Longarone. Si è dedicato interamente alla scultura, dapprima lignea e poi in basalto. E’ stato insegnante presso il Dipartimento di Scultura dell’Università di Caxias do Sul e nel 1994 ha pubblicato il libro “Esculturas em basalto”. E’ considerato tra i maggiori – se non il maggiore – degli scultori brasiliani contemporanei. Detto “Il domatore del basalto”, o “l’incantatore delle pietre”, unisce sapientemente l’arte alla natura.

Per il settore economico, imprenditoriale e professionale, verrà premiato Claudio Muraro, originario di Arsiè. Imprenditore dinamico e dotato di grande capacità imprenditoriale, è direttore della Ditta Muraro & CIA. LTDA, fondata nel 1953 da Ernesto Gaetano Muraro e dal figlio Cláudio Muraro e destinata alla produzione di acquavite (cachaça) e di vini, nonché al loro imbottigliamento.

Attualmente l’azienda, la più grande e la più antica del Rio Grande do Sul, ha una produzione che varia dagli aperitivi alle bibite, dalle bevande energetiche ai vini e si aggira sui 2.500.000 litri al mese.

Il settore istituzioni, arte e cultura vedrà premiato anche Edward Michael Sacchet, originario di Longarone. La sua carriera si articola tra Dipartimento del Lavoro, Dipartimento di Stato dei Servizi Esteri, la Casa Bianca, Ambasciate e Consolati Americani. A ciò si affiancano ruoli quali consulente speciale del Governatore della Florida per le questioni internazionali, Ispettore presso l’Ufficio Ispettorato Generale Servizi Esteri a Washington, Console Generale degli Stati Uniti presso il Consolato Generale in Martinica, in Marsiglia e nel Principato di Monaco. E’ stato anche Ambasciatore in carica all’Ambasciata degli Stati Uniti, Antigua, consulente per le operazioni sistemi informativo e sicurezza del Dipartimento di Stato presso gli Archivi degli Stati Uniti.

Riconoscimenti alla memoria andranno a Francois Decima, originario di Taibon Agordino, inventore della gomma radiale moto e ad Antonio Mezzomo, nato a Santa Giustina, ingegnere ricordato per i suoi studi e progetti in Brasile, Europa, America del Sud, per costruzioni quali la diga del Pertusillo in Basilicata, quella di Picote in Portogallo, l’Autostrada A22 in Alto Adige e la A19 in Sicilia, ponti e viadotti in Svizzera e in Giordania, strade ed aeroporti in Libia ma anche per le molte donazioni e finanziamenti a progetti in segno di gratitudine per la propria terra.

Durante la manifestazione sarà consegnata la borsa di studio “Andrea Cero” alla dottoressa Valentina Bertini per la sua tesi “Il disastro del Vajont e il Bellunese oggi. Cambiamenti territoriali e senso del luogo”.

Andrea Cero, il giovane cui è intitolata la borsa di studio, 35 anni, diplomatosi geometra, gestiva in Germania la gelateria del nonno Alessandro Bottecchia, già stimato sindaco di Forno di Zoldo. Perì in un incidente stradale a Longarone il 7 novembre 2004.

A presentare la manifestazione sarà Mariagrazia Barzan, mentre gli intermezzi musicali saranno a cura del Coro di Codissago.

 

Share

Comments are closed.