Friday, 18 October 2019 - 09:00
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Bollino rosa a 23 ospedali veneti. Zaia: ” il Veneto è un esempio virtuoso anche nell’approccio della sanità alla figura femminile”

Dic 3rd, 2013 | By | Category: Prima Pagina, Sanità
Luca Zaia

Luca Zaia

Sono ben 23 gli ospedali veneti premiati con il Bollino Rosa dall’O.N.Da (Osservatorio Nazionale sulla salute delle donne) che ha ideato un programma di segnalazione degli ospedali basato sul loro livello di “women friendship”, cioè sul grado di attenzione posta non solo nei confronti dei campi della medicina dedicati alle patologie femminili, ma anche verso le esigenze specifiche delle donne ricoverate.

“Un numero così alto – esordisce Zaia – di strutture sanitarie premiate costituisce un’ulteriore conferma della qualità diffusa e dell’attenzione totale dei bisogni del cittadino che caratterizzano la sanità veneta. La donna è spesso un paziente particolare da curare e assistere con particolari attenzioni e questo è quello che stiamo facendo in tutto il Veneto, esprimendo così una segnale di civilità e di cultura nei confronti della donna. Cito ad esempio l’organizzazione delle Breast Unit, dedicate alla presa in carico totale di chi è colpita da tumore al seno dalla prima diagnosi fino all’auspicata guarigione. In molti nostri ospedali le attenzioni vanno anche oltre, rivolgendosi anche agli aspetti più umani e pratici del rapporto tra donna e ospedale. Sarà ad esempio capitato a molti di trovare dei parcheggi delimitati con strisce rosa, sono quelli che la nostra particolare attenzione intende mettere a disposizione, ad esempio, a una donna incinta per permetterle di percorrere a piedi la minor distanza possibile. Dalle Breast Unit ai parcheggi rosa – conclude Zaia – il Veneto è un esempio virtuoso anche nell’approccio della sanità alla figura femminile”.

 

Gli ospedali veneti premiati sono i seguenti:

 

Con tre bollini

Padova, Azienda Ospedaliera di Padova

Padova, Istituto Oncologico Veneto I.R.C.C.S

Cittadella (PD), Presidio Ospedaliero di Cittadella

Treviso, Ospedale Ca’ Foncello di Treviso

Mestre (VE), Ospedale Dell’Angelo

Santorso (VI), Ospedale Unico Alto Vicentino

Bassano del Grappa (VI), Ospedale San Bassiano

Verona, Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona

Legnago (VR), Ospedale Mater Salutis

 

 

Con due bollini

Abano Terme (PD), Casa di cura Abano Terme

Camposampiero (PD), Presidio Ospedaliero di Camposampiero

Oderzo (TV), Ospedale di Oderzo

Conegliano (TV), Presidio Ospedaliero di Conegliano

Venezia, Ospedale SS. Giovanni e Paolo

Vicenza, Ospedale S. Bortolo

Arzignano (VI), Ospedale di Arzignano

San Bonifacio (VR), Ospedale Girolamo Fracastoro

 

Con un bollino

Padova, Ospedale Sant’Antonio

Piove di Sacco (PD), Ospedale Immacolata Concezione Di Piove di Sacco

Monselice (PD), Ospedale di Monselice

Castelfranco Veneto (TV), Ospedale S. Giacomo Apostolo di Castelfranco Veneto

Montebelluna (TV), Ospedale San Valentino

Vittorio Veneto (TV), Presidio Ospedaliero di Vittorio Veneto

 

Il Programma Bollini Rosa è volto a identificare delle realtà clinico e/o scientifiche fortemente all’avanguardia nel panorama sanitario italiano al fine di facilitare la scelta del luogo di cura da parte delle donne e premiare le strutture che possiedono caratteristiche a misura di donna. Alle strutture ospedaliere che possiedono i requisiti identificati dall’Osservatorio vengono assegnati dei Bollini Rosa che attestano il loro impegno nei confronti delle malattie femminili. Il sito dedicato al Programma è www.bollinirosa.it,dove è possibile consultarel’elenco delle strutture premiate e lasciare il proprio commento sui servizi ricevuti nelle Unità Operative premiate.

 

Share

Comments are closed.