Sunday, 25 August 2019 - 22:48
direttore responsabile Roberto De Nart

Partito democratico. Idee per il rinnovamento con lo Spirito della Leopolda 2013 dalla Nogherazza di Belluno

Dic 2nd, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

PD LeopoldaGrande successo per l’iniziativa – promossa dal comitato AdessoBELLUNO! a sostegno di Matteo Renzi – che ha visto arrivare domenica pomeriggio, al Ristorante La Nogherazza di Castion (Belluno), lo Spirito della Leopolda2013.

Un’ampissima partecipazione, oltre ogni aspettativa, ha visto succedersi al microfono – aperto a chiunque volesse prendere la parola – numerosissime persone che in 4 minuti hanno scelto di dare il loro contributo per la Provincia di Belluno, per l’Italia e per il Partito Democratico.

Il Pomeriggio si è aperto con un breve intervento di presentazione del Deputato Bellunese Roger De Menech, promotore dell’incontro, che ha passato poi la parola a Erika Dal Farra; Futuro è la parola scelta dalla Neo Segretaria Provinciale del PD: “A Belluno abbiamo già iniziato a lavorare in questo senso, stiamo cercando di dare un cambiamento radicale alla segreteria e al Pd bellunese: non dobbiamo avere paura, bisogna anzi mettersi in gioco».

Sale poi sul palco della Micro-Leopolda Bellunese anche “Lillo” Trinceri – Segretario Provinciale dei Giovani Democratici e sostenitore di Pippo Civati: “Ho scelto la parola Unità perchè è arrivata l’ora di cambiare, anche in questo senso, il PD”.

Nella trentina di interventi sono stati toccati innumerevoli temi, moltissime le idee e gli spunti; Politica, Privilegi, Famiglia, Impresa, Semplificazione, Abitare, Erasmus, Cultura, Impegno, Riconoscimenti sono solo alcune delle “parole chiave” che scorrono nelle slide di presentazione.

Cristina – che lavora a Treviso, per un’importante marchio italiano, ha chiesto alla politica meno burocrazia e regole più certe, auspicando che il mondo del lavoro bellunese si apra anche a nuove prospettive.

Anche Mauro, imprenditore pontalpino, chiede maggiore semplificazione – argomento che ritorna in moltissimi degli interventi – e più coraggio, “perchè nonostante tutto ci sono dei Buoni Motivi per rilanciare nuove idee e nuovi progetti”.

Da Castelfranco, via Skype, poi il contributo della parlamentare Simona Bonafè – che a causa di un ritardo nell’incontro trevigiano non ha potuto essere presente di persona: “Bisogna mettercela tutta in questi ultimi giorni e rimboccarci le maniche; le primarie e il prossimo congresso saranno fondativi. Per cambiare l’Italia è necessario cambiare il Partito Democratico per questo è importante sostenere Matteo Renzi l’8 dicembre”.

Cristina De Donà interviene invece per sottolineare l’importanza della famiglia e di come sia arrivato il momento di occuparsene davvero e in modo serio.

Sale sul palco per sostenere Matteo Renzi anche Giovanni Bortot, ex deputato pontalpino: “Ho scelto di appoggiare Renzi perché non è più possibile votare chi è sostenuto da D’Alema, una delle disgrazie del nostro partito. E i 101 che hanno affossato Prodi vanno espulsi. E’ necessario un cambiamento radicale”.

Stefano, amministratore delegato di un’importante impresa Bellunese, ha scelto la parola Innovare perchè è ciò che ha permesso anche alla “sua” azienda di andare avanti in questo momento di difficoltà.

Momento di commozione quando Ivanka, signora ucraina che lavora da anni a Belluno, ha chiesto un momento di silenzio in occasione della strage avvenuta alcuni giorni fa nel suo paese; Riconoscimenti è la parola chiave del suo intervento.

Alessandro – giovane Democratico appena rientrato dall’Erasmus – ha posto il tema del perchè un ragazzo sceglie di andare a studiare all’estero.

Nel corso delle due ore trascorse hanno preso la parola anche i Quattro Candidati per Matteo Renzi all’Assemblea Nazionale:

Omar Tonin ha parlato di Politica e di Famiglia; Lara D’alpaos ha parlato delle difficoltà che tutti i giorni una giovane imprenditrice incontra nel suo lavoro; Christian Canal ha scelto per il suo intervento la parola Speranza; Silvia Silvani ha raccontato le difficoltà che ha un giovane nello scegliere di rimanere a lavorare in Italia.

Fuori programma una telefonata in diretta da Francecso Bonifazi, braccio destro di Renzi – con lui ieri a Venezia e in tutto il tour elettorale per le primarie: “il clima è straordinario e ovunque andiamo troviamo una gran voglia di cambiare questo partito e questo Paese!”

Le Conclusioni spettano a Roger De Menech, visibilmente soddisfatto del successo dell’iniziativa; un ringraziamento speciale a chi ha collaborato e a tutti coloro che hanno partecipato portando il loro contributo.

Share

2 comments
Leave a comment »

  1. E per la Provincia? E per l’autonomia?

  2. Ma Andreas, che domande fai? La Riunione, come specificato, riguardava principalmente il voto dell’8 dicembre. hai mai visto un politico che faccia gli interessi dei suoi elettori. Quando lo incontri, fammelo sapere.