Thursday, 22 August 2019 - 09:09
direttore responsabile Roberto De Nart

Diego Rizzo entra in consiglio comunale a Ponte nelle Alpi al posto di Idalgo De Pra’

Dic 2nd, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Diego Rizzo entra in consiglio comunale a Ponte nelle Alpi al posto di Idalgo De Pra’. il Passaggio di consegne è stato ufficializzato nel corso dell’ultimo consiglio comunale avvenuto a fine novembre. La surroga del consigliere dimissionario appartenente alla lista di opposizione “Voto x Ponte” ha preso in considerazioni le eventuali condizioni di ineleggibilità e incompatibilità del successore di Pra’. Tutto regolare e nessuna obiezione. Rizzo aveva accettato l’invito del suo predecessore a partecipare alle elezioni comunali del 2009 nella lista suddetta dove è risultato il primo dei non eletti.  Nel 2004 Rizzo, già in pensione da alcuni anni ma ancora attivo come consulente nel settore delle comunicazioni, ritorna al suo paese, Arsiè di Ponte, dove viene eletto capofrazione. In questo ruolo, mette a disposizione di tutta la comunità le esperienze acquisite in vari anni di attività in tutta Italia. Fonda il giornalino “Arsiè” che viene pubblicato dal 2004 al 2009 e sostituito dal sito internet: www.valcantunafrazione21.net. Il primo intervento è il restauro del monumento ai caduti. Seguono altri lavori per rendere Arsiè sempre più accogliente. Murales, affreschi, sentieri, muri rifatti e altri interventi come il restauro della Pala di San Marco nella chiesa frazionale. Chiesa poi pitturata e “riscaldata” con un moderno impianto a gas, orologio sul campanile, elettrificazione delle campane e altro. Rizzo inoltre riesce a raccogliere fondi che gli permettono di pubblicare tre libri che raccontano del suo paese natale lasciato molti anni prima: “Arsiè raccontare per ricordare”, “Stralci di vita” e “Le memorie di Toio”, alpino bellunese (scritte in vernacolo). “L’unico rammarico”, ammette il nuovo consigliere comunale di Ponte, “è di non avere potuto iniziare e completare la sistemazione del piano terra della latteria.  Ripristinare il processo caseario di un tempo sarebbe stato un bel risultato, ma non dispero di poterlo realizzare”.

Share

Comments are closed.