Thursday, 22 August 2019 - 09:14
direttore responsabile Roberto De Nart

Comune di Belluno: maggiorazione standard e saldo Tares 2013

Dic 2nd, 2013 | By | Category: Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

comune bellunoSono in arrivo in questi giorni, in unico plico, le bollette relative alla “Maggiorazione standard” e al saldo TARES 2013. La maggior parte degli utenti troverà pertanto all’interno della busta due bollette distinte.

La prima bolletta è la cosiddetta “maggiorazione standard”, un’imposta addizionale rispetto al tributo per il servizio rifiuti, che va versata direttamente allo Stato.

La scadenza del pagamento della maggiorazione, originariamente prevista per il 31/01/2014, unitamente al saldo TARES, è stata anticipata dal governo centrale al 16.12.2013.

La seconda bolletta riguarda invece il saldo TARES relativo al servizio di raccolta rifiuti e si riferisce, per la maggior parte degli utenti, al secondo semestre 2013 oppure a tutto l’anno per coloro che non hanno ricevuto la bolletta di acconto. La scadenza del saldo TARES è fissata, come da Regolamento, al 31 gennaio 2014.

Gli utenti che hanno cessato la loro utenza ai fini TARES (e quindi con riferimento al servizio di raccolta rifiuti) nel 1° semestre 2013 riceveranno solamente la bolletta relativa alla “Maggiorazione standard” rapportata al periodo di riferimento.

Il calcolo della maggiorazione viene infatti determinato come segue:

€ 0,30 X mq imponibili X periodo in giorni/365

dove per mq o superficie imponibile si intende quella dichiarata o accertata ai fini TARES.

Si coglie l’occasione per evidenziare che le tariffe TARES (servizio di raccolta rifiuti) sono rimaste invariate per tutto l’anno 2013 e hanno inoltre beneficiato di una riduzione pari al 7,5% sull’importo addebitato per la tariffa rifiuti (TIA) 2012.

Entrambi i tributi (TARES e Maggiorazione standard) dovranno essere pagati mediante i modelli F24 allegati alle bollette e i cui campi sono stati precompilati con i dati in possesso di Bellunum.

A tal proposito si invitano pertanto i gentili utenti a verificare la correttezza dei dati riportati (codice fiscale, data e luogo di nascita) e a comunicare all’Ecosportello, prima di effettuare il pagamento, eventuali inesattezze. L’Ecosportello provvederà quindi a ristampare e consegnare (mediante ritiro nella sede di via Feltre n. 91 oppure mediante invio tramite e-mail) l’F24 semplificato con i dati aggiornati.

Per i titolari di partita iva.

Si rammenta ai titolari di partita iva l’obbligatorietà di effettuare il pagamento dei modelli F24 semplificati con procedura telematica on line, eventualmente anche attraverso intermediari quali professionisti e associazioni di categoria.

Per qualsiasi informazione l’Ecosportello di via Feltre n. 91 rimane a disposizione.

Share

Comments are closed.