Thursday, 14 December 2017 - 09:58

Ponte di Bribano, la soddisfazione di Sergio Reolon: “Risolto uno dei nodi più critici della viabilità bellunese”

Nov 30th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

ponte di bribanoDopo quattro mesi di traffico alternato, che ha visto un intervento di allargamento della carreggiata, il Ponte di Bribano è di nuovo percorribile in entrambi i sensi di marcia.

Sergio Reolon

Sergio Reolon

“Sono molto soddisfatto nel vedere realizzata quest’opera – afferma il consigliere regionale del Pd Sergio Reolon – il finanziamento per questi lavori è collegato a quella della galleria di Col Cavalier ed è stato voluto e ottenuto dalla mia amministrazione con l’appoggio della senatrice Simonetta Rubinato e dell’allora Presidente del Consiglio Romano Prodi”.

Nel pacchetto costato 5 milioni e mezzo, oltre al restauro del Ponte di Bribano e la realizzazione della pista ciclabile, è prevista la costruzione della rotatoria delle Gravazze, pochi metri dopo il ponte sul Cordevole: “Sottolineo con grande piacere l’inserimento di questi due progetti: la passerella per i ciclisti e la rotatoria. I lavori sono stati fortemente voluti dall’allora assessore Quinto Piol grazie anche alla disponibilità della sovrintendenza ai beni culturali, nonostante la contrarietà di alcuni che oggi si prendono i meriti di questo risultato”.

Share

7 comments
Leave a comment »

  1. L’asfalto sembra la gobba di un cammello. Ci sono voluti vent’anni per fare 100 metri di ponte. Complimenti, bravi a Serio e Dario.

  2. In effetti non si direbbe che il ponte è appena stato asfaltato!

  3. Sono ormai dieci giorni che si transita.
    Cosa significa questo autoincensamento?

  4. Secondo me il manto stradale lascia comunque a desiderare…

  5. Politici con la bandierina in mano.
    Questo l’ho fatto io, questo l’ho fatto io, anche questo l’ho fatto io…..
    La politica come prosecuzione dell’infanzia.

  6. Reolon si e’ dimenticato chi era il ministro delle infrastrutture ed il progetto con la regione per finanziare i lavori, per ultimo le pressioni ambientaliste per inserire una passerella ciclabile, penso quindi tutti gli artefici politici di allora hanno lavorato bene senza pregiudizi partitici…..per una volta.

  7. In ogni caso ricordo a chi a memoria corta che in questo tempo Trento e Bolzano hanno fatto centinaia di chilometri di circonvallazioni e centinaia di ponti, viadotti, trafori, vedasi Val di Fiemme e Fassa,Val Badia, Val Pusteria, Val Sarentino, ecc.
    Ora Reolon, Bond & C. si gongolano per una spruzzata di asfalto.
    Piuttosto che si vergognino e stiano zitti.
    I Bellunesi saranno in grado di ricoradarsene al momento opportuno, o avranno definitivamente perso ogni speranza?

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.