Sunday, 22 October 2017 - 12:04

Nasce Parkocadore, per assistere gli ammalati di Parkinson

Nov 28th, 2013 | By | Category: Prima Pagina, Sanità, Società, Istituzioni

comitatoIl Cadore, dal 21 ottobre 2013 può contare sull’Associazione Parkocadore, un sodalizio nato per assistere gli ammalati di Parkinson e le loro famiglie. Il nuovo organismo, che non ha finalità di lucro, avrà sede a Pieve di Cadore e si occuperà di offrire opportunità per migliorare la qualità della vita ai malati di Parkinson, organizzando, tra le altre cose, periodi di vacanze in ambiente assistito. Tra le finalità anche: agevolare le relazioni tra le associazioni parkinsoniane, collaborando per il bene dei pazienti; migliorare le condizioni di vita dei malati e dei loro famigliari; aggredire la depressione e organizzare le “Vacanze attive”.

Alla presidenza è stato chiamato il sindaco di Pieve di Cadore, Maria Antonia Ciotti, mentre alla vicepresidenza c’è il dottor Francsco Gallorini. «Ritengo che questa iniziativa sia particolarmente adatta al territorio cadorino», ha affermato il sindaco accettando l’incarico, «lo stesso papa Giovanni Paolo II, che negli ultimi anni di vita è stato colpito dal morbo, aveva tratto indubbi benefici dal suo ultimo soggiorno a Lorenzago». «Normalmente», ha spiegato il dottor Gallorini, «è la depressione che di solito colpisce i parkinsoniani quella che limita fortemente il successo della terapia farmacologica. Un soggiorno in un ambiente nuovo, anche allegro, dove il contatto umano è continuo, riduce notevolmente questa forma di depressione, portando un concreto beneficio al livello di vita dell’ammalato.

Questo perché il Parkinson è una malattia degenerativa ed irreversibile. Le medicine possono solo rallentare il processo, ma di solito interviene una forte depressione a peggiorare le cose. Per questo, la proposta di una vacanza attiva, dove per alcuni periodi della giornata il parkinsoniano viene stimolato alla vita attiva, può rallentare il normale progredire della malattia. Una settimana trascorsa insieme ad altri amici che comprendono e diventano compagni dell’ammalato può farlo rinascere moralmente». All’iniziativa “vacanze attive per i parkinsoniani”, hanno aderito la Pro Loco Tiziano, l’Albergo Giardino e l’Hotel al Pelmo di Pieve. Le strutture grazie al coordinamento attuato dal dottor Gallorini, offriranno settimanalmente ai parkinsoniani molti servizi dedicati: piscina, palestra, balli di gruppo, visite ai musei, passeggiate ed escursioni assistite. L’associazione è stata costituita ufficialmente lunedì, ma è sperimentalmente attiva già dall’autunno 2012, quando sono arrivati in Cadore i primi ospiti dal Veneziano. L’intenzione dell’associazione “Parkocadore” è di sviluppare vacanze in modo permanente nell’ambito dell’intero anno. Si tratta ora di fare conoscere l’associazione a tutti gli interessati ed agli enti preposti.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.